Politica / Regione

Commenta Stampa

A breve sarà aumentato l'organico

Nuova organizzazione per la Polizia Provinciale di Napoli


.

Nuova organizzazione per la Polizia Provinciale di Napoli
02/08/2010, 14:08

NAPOLI - E' stata presentata, oggi, presso la sala Cirillo della Provincia di Napoli, la nuova organizzazione del Corpo di Polizia provinciale. La nuova configurazione, che riguarda 140 unità tra ufficiali ed agenti, non comporta alcun aumento di spesa rispetto agli stanziamenti previsti ed è compatibile con il numero di personale attualmente in servizio.
La rimodulazione del Corpo, affidato alla dirigente dott.ssa Lucia Rea, non varia il numero di "posizioni organizzative" che restano sei ed assegnate ai seguenti Uffici: amministrativo contabile; Sezione di Polizia Giudiziaria e rapporti con le Procure; Sezione Polizia ambientale ed edilizia; Sezione Polizia stradale; Distretto di Nola e Distretto di Pompei.

Nel corso della conferenza stampa sono stati anche firmati i protocolli d’intesa con le Procure di Napoli, Nola e Torre Annunziata dai rispettivi capi Giandomenico Lepore, Paolo Mancuso , Diego Marmo e dal reggente della Procura Generale presso la Corte di Appello di Napoli, avv. Luigi Mastrominico. Le intese prevedono l’ampliamento dei tre distaccamenti di polizia giudiziaria presso le suddette procure con personale di polizia provinciale.
Le intese nascono dall’esigenza di specializzazione dell’attività di polizia giudiziaria, in particolare per le indagini in materia di reati ambientali quali lo sversamento di rifiuti, inquinamento del suolo, dell’aria e delle acque ed abusivismo edilizio, settori nei quali è consolidata la competenza e l’esperienza della Polizia Provinciale.

"La riorganizzazione del corpo di polizia provinciale era uno dei principali obbiettivi del mio programma” ha detto il presidente della Provincia Luigi Cesaro.
“Ne sono particolarmente orgoglioso - ha continuato - perchè abbiamo ottimizzato il lavoro di 140 dipendenti, tra ufficiali ed agenti in servizio all’ente, ed abbiamo sviluppato un servizio fondamentale per la collettività specie in materia di tutela dell’ambiente”.
“La firma del protocollo d’intesa con le tre procure che insistono nella provincia di Napoli - ha poi concluso il presidente Cesaro - è un ulteriore momento di sinergia tra l’e nte ed istituzioni dello Stato, che punta a sviluppare sempre di più i compiti di polizia giudiziaria indispensabili per la salvaguardia del territorio".

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©