Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Non saranno disponibili fino a dine anno

Nuovo colpo al Fus: congelati 27 milioni su 258 totali


Nuovo colpo al Fus: congelati 27 milioni su 258 totali
10/03/2011, 09:03

ROMA - Dalle pieghe delle leggi economiche del governo escono sempre sorprese, e mai positive. E così si viene a scoprire che nella legge di stabilità approvata lo scorso dicembre, il Fondo unico dello spettacolo (Fus) non ha avuto assegnati 258 milioni (cifra già lungamente contestata dagli attori e dai produttori in quanto largamente insufficiente) ma 231. Perchè 27 milioni, formalmente assegnati a questo fondo, non sono in realtà disponibili, in quanto servono a coprire eventuali mancati introiti di altre disposizioni di legge. E comunque resteranno bloccati fino a fine 2011, indipendentemente da qualsiasi cosa succeda.
Matteo Orifini, responsabile Cultura e informazione della segreteria nazionale del Partito democratico, commenta in maniera dura: "E' la dimostrazione definitiva della volontà di colpire una delle eccellenze del nostro Paese. Il tutto mentre il ministero dello Spettacolo è acefalo. Ci permettiamo di dare un suggerimento al governo: diano l'interim dei Beni culturali a Tremonti, così almeno uno dei principali responsabili di questa catastrode potrà rendersi conto personalmente dei danni che sta provocando".
Infatti quello che colpisce è la totale assenza di reazioni da parte del titolare dei Beni Culturali, Sandro Bondi, che si è limitato ad una nota nella quale afferma: "Siamo sgomenti e interdetti, è un'amara sorpresa". Ma fino a prova contraria, la legge di stabilità è stata scritta dal governo ed approvata a colpi di fiducia dalla maggioranza. Quando la legge è stata presentata, Bondi dove era? A scrivere poesie?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©