Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Bondi chiede rinnovo misure di tax credit e tax shelter

Nuovo ddl Bondi: finanziamenti solo a opere prime e seconde


Nuovo ddl Bondi: finanziamenti solo a opere prime e seconde
21/07/2010, 18:07

Oggi, all'incontro con l'ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali), il Ministro per i beni e le attività culturali Sandro Bondi ha illustrato i punti salienti del nuovo disegno di legge, che prevede una riduzione dei tagli di soli 4 milioni di euro, contro i 13 inizialmente indicati dalla legge finanziaria di Tremonti.
Innanzitutto il disegno di legge prevede che dal 2011 i finanziamenti statali siano erogati unicamente ad opere prime e seconde, a cortometraggi e documentari, e che gli interventi di promozione siano riservati esclusivamente ad enti ed eventi con rilevanza nazionale o internazionale. Ciò significa, chiaramente, che i tagli colpiranno le realtà locali e i registi impegnati nel sociale.
Tra gli interventi nel settore cinematografico ci saranno, inoltre, revisione e razionalizzazione della composizione della Commissione per la cinematografia.
Ma tra le novità è importante segnalare anche l'estensione delle fasce riservate alla visione di un pubblico adulto: verrà introdotto il "vietato ai minori di 10 anni", con l'obiettivo di tutelare la sensibilità dei minori di età infantile e preadolescenziale.
Il Ministro Bondi, infine, ha annunciato all'Anica che chiederà il rinnovo per il triennio 2011-2013 delle misure di tax credit e tax shelter, ovvero il credito di imposta e la detassazione degli utili, ormai divenuti importanti strumenti in linea con le dinamiche del mercato.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©