Politica / Politica

Commenta Stampa

Corazza troppo sottile sui serbatoi di carburante

Nuovo problema per gli F-35: esplodono con i fulmini


Nuovo problema per gli F-35: esplodono con i fulmini
21/01/2013, 14:27

ROMA - Non cessano i problemi per gli F-35, ancora in fase di collaudo, nonostante debbano essere consegnati tra pochi mesi. L'ultima novità, diffusa dal Sunday Telegraph, riguarda l'eccessiva sottigliezza della corazza. Infatti, per renderlo più leggero, è stata ridotta la corazzatura, rendendo l'aereo vulnerabile non solo ai cannoni nemici, ma persino ai fulmini. Tanto è vero che il Pentagono ha dato ordine che i velivoli si tengano ad almeno 30 Km da qualsiasi formazione temporalesca. Un problema che può essere considerato quasi ridicolo, se si pensa che i serbatoi degli aerei nella seconda guerra mondiale erano più protetti. Tuttavia, questo è un problema che richiederà la riduzione dello spazio disponibile per il serbatoio (e quindi una minore autonomia) oppure una modifica del disegno della linea dell'aereo. 
E questo non è il primo stop. Uno dei primi fu perchè l'aereo in volo perdeva pezzi di verniciatura dell'aereo; poi ci sono stati problemi di assetto, non del tutto risolti (secondo i piloti, ogni tanto l'aereo ha delle scosse che rendono il volo preoccupante);  poi problemi all'alimentazione dei motori, in quanto c'era una valvola che si bloccava appena l'aereo faceva una manovra brusca; ora questo. Il tutto per un prezzo stratosferico un centinaio di milioni l'uno. Per non parlare della versione a decollo corto (che è la metà dell'ordinativo dell'Italia) che ha avuto ancora più problemi. E' per questo che i nostri governi si accingono a spendere 15 miliardi? Per dei rottami volanti?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©