Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Con il Sottosegretario Roccella che fa terrorismo

Oggi il CDA dell'AIFA decide sulla RU486


Oggi il CDA dell'AIFA decide sulla RU486
30/07/2009, 10:07

Oggi pomeriggio il Consiglio di Amministrazione dell'Agenzia del Farmaco discuterà se rendere definitivamente commerciabile l'utilizzo della pilola abortiva RU486. Già è stato deciso il formato e il prezzo (14,28 euro per una confezione che contiene solo una pillola) e l'utilizzo: somministrazione in ospedale di due pillole a distanza di due giorni, più una visita medica di controllo al 14esimo giorno.
Ma su questo farmaco si è scagliata il Sottosegretario al Welfare Eugenia Roccella, per impedirne l'approvazione. Prima ha chiesto che venga sospeso perchè ha causato 29 morti (senza però fornire alcun dato su dove sarebbero avvenuti questi decessi e a causa di che, ndr); dopo di che ha contestato la mancanza di ricovero delle pazienti che usano la medicina. Infatti le donne che prendono la medicina dovrebbero stare in ospedale fino all'espulsione dell'embrione; ma non essendo indispensabile, spesso ci si limita a far assumere il medicinale in day hospital, cosa che consente di non occupare inutilmente un letto. Illuminante il commento di SIlvio Viale, ginecologo: "La comunità scientifica dovrebbe porre un freno al terrorismo di Eugenia Roccella e del Movimento per la vita".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©