Politica / Parlamento

Commenta Stampa

OGGI NUOVA SEDUTA PER L'ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DI VIGILANZA RAI


OGGI NUOVA SEDUTA PER L'ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DI VIGILANZA RAI
17/09/2008, 10:09

Oggi alle 14 c'è una nuova riunione della Commissione di Vigilanza RAI che proverà, ad oltre 4 mesi dal suo insediamento, a nominare il proprio Presidente. Infatti c'è una situazione che dimostra lo spregio che la maggioranza dimostra per le istituzioni. Per tradizione, le Commissioni di controllo (e la Vigilanza RAI è tra queste) vengono presiedute da un membro dell'opposizione, scelto ovviamente dall'opposizione, con la maggioranza che vota per quella persona o in alternativa si astiene, in modo da consentirne l'elezione. Per questa commissione, l'opposizione ha scelto l'ex Sindaco di Palermo e deputato del PD Leoluca Orlando come candidato Presidente. Ma la maggioranza si rifiuta di farlo eleggere, e continua a far mancare il numero legale perchè pretende di decidere lei il nome a votare. E questo sistematicamente da 4 mesi. L'opposizione si è anche appellata ai presidenti di Camera e Senato (la commissione di Vigilanza è una commissione mista, cioè accoglie parlamentari di entrambi i rami) i quali però se ne sono assolutamente lavati le mani.

CIrcola la voce che la maggioranza, per uscire dall'impasse, intenda votare Giampiero D'Alia, deputato dell'UDC; ma, anche trascurando l'impegno solennemente ribadito da tutta l'opposizione di non eleggere nessun altro se non Orlando, difficile che il partito di Casini accetti di fare una cosa del genere, che farebbe naufragare la possibilità di far eleggere un proprio uomo nel Consiglio di amministrazione della RAI, dopo l'abbandono per incompatibilità di Gennaro Malgieri, consigliere in quota PdL.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©