Politica / Regione

Commenta Stampa

Olivitaly, Nugnes e Martusciello: “sinergie tra assessorati agricoltura e attivita’ produttive”


Olivitaly, Nugnes e Martusciello: “sinergie tra assessorati agricoltura e attivita’ produttive”
08/03/2013, 16:34

 

 

“Gli assessorati all'Agricoltura e alle Attività produttive sono al lavoro per la promozione dell'olio extravergine di oliva.”

 

Così i consiglieri del presidente Caldoro per l’agricoltura Daniela Nugnes e le Attività produttive Fulvio Martusciello commentano l'approvazione, da parte della Giunta regionale, della manifestazione di interesse per la partecipazione al partenariato per la realizzazione di Olivitaly, fiera internazionale del settore olivicolo che vedrà Napoli punto di riferimento per gli imprenditori del comparto.

 

“Si tratta di una manifestazione – aggiunge la Nugnes – che vuole valorizzare gli oli di eccellenza italiani e campani, rafforzandone la presenza sui mercati nazionali ed internazionali e, al contempo, sensibilizzando tutta la filiera produttiva per il miglioramento della qualità.”

 

“Olivitaly – sottolinea a sua volta Martusciello - rappresenta la prima fiera nazionale del settore olio, un comparto strategico che vogliamo rendere protagonista di un'azione di forte promozione e valorizzazione delle nostre PMI.”

“L'idea – spiegano – nasce dall'esigenza di valorizzare un nuovo concept espositivo dell'olio extravergine di oliva in ambito nazionale ed internazionale. D'altra parte, l'olivo in Campania rappresenta un elemento caratterizzante del paesaggio e dell'economia di vaste aree della regione. La nostra regione, con i suoi quasi 74mila ettari coltivati ad olivo, è al sesto posto in Italia per estensione territoriale destinata a tale coltura. Può inoltre contare su cinque produzioni a denominazione di origine protetta che la collocano al secondo posto, a pari merito con la Puglia, per numero di oli extravergine a marchio.”

 

Con la delibera è stata costituita una cabina di regia, composta dai consiglieri delegati all'Agricoltura e allo Sviluppo economico, dai dirigenti competenti per materia dei due assessorati, da Unaprol, Unioncamere, Mostra d'Oltremare e Evolio, il consorzio italiano olivicoltori.

 

“Il passo successivo sarà quello di reperire le risorse finanziarie necessarie per la realizzazione della manifestazione, che speriamo possa diventare un punto di riferimento per il settore olivicolo nazionale ed internazionale”, concludono la Nugnes e Martusciello.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©