Politica / Politica

Commenta Stampa

L’ex premier: Uniamo i moderati. Anche Fini e Montezemolo

Oltre il Pdl: Berlusconi incontra Pisanu e apre a Casini

Il Cavaliere all’ex ministro: Voglio un patto anche con lui

Oltre il Pdl: Berlusconi incontra Pisanu e apre a Casini
27/04/2012, 10:04

ROMA - Unire i moderati per arrivare vittoriosi alle elezioni: sarebbe questo il concetto ribadito dall’ex premier a Giuseppe Pisanu, nel faccia a faccia consumatosi a palazzo Grazioli. I due si sono incontrati dopo la trovata dell’ex ministro dell’Interno di mettere a punto un documento per una nuova forza politica, che vada oltre il Pdl. Il nuovo progetto, che vede come primi lo stesso Pisanu e Lamberto Dini e che ha ottenuto l’ok di circa 30 senatori pidiellini, ribadisce la necessità di arrivare ad una aggregazione delle forze moderate e chiede l’approvazione, entro la fine della legislatura, delle riforme costituzionali e della legge elettorale.
Nel corso dell’incontro, al quale hanno partecipato anche Angelino Alfano e diversi senatori Pdl, il Cavaliere avrebbe ribadito un concetto fondamentale: “E' un documento condivisibile e costruttivo, io sto lavorando per un’area che aggreghi tutti i moderati, ma bisogna convincere Casini, non devi convincere me”. Il primo pensiero di Berlusconi sarebbe quindi Pierferdinando Casini. L’ex premier, infatti, assicurano fonti che hanno partecipato al faccia a faccia, ha insistito sulla necessità di recuperare anche Luca Cordero di Montezemolo. In un progetto ampio deve trovare spazio anche lui, ha osservato ancora l’ex presidente del Consiglio. La nuova area moderata nelle convinzioni di Berlusconi dovrà essere gestita in modo collegiale ed includere tutti i leader, da Casini a Fini, da Montezemolo a Rutelli. Ma è con Casini che Berlusconi vuole stringere un patto e ha invitato Pisanu a svolgere un ruolo da “mediatore”. Pisanu e gli altri senatori che hanno firmato il documento, dunque, dovranno ora lavorare per costruire un ponte di incontro con il leader centrista.
Il vertice tra Berlusconi, Alfano e i “pisaniani” è servito anche per sgombrare il campo dai malintesi creati dal documento “Oltre il Pdl”: nessuna intenzione di congiurare con i vertici del partito, ha chiarito Pisanu. Nei prossimi giorni sono attesi altri passi verso la creazione di quest’area moderata, osservano fonti parlamentari. Secondo le stesse fonti Montezemolo ha già fatto sapere che qualora si creasse un’area dei moderati darebbe la sua adesione.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©