Politica / Regione

Commenta Stampa

On. Pietro Foglia (UDC): "Buoni i risultati sul PSR ma non bisogna abbassare la guardia"


On. Pietro Foglia (UDC): 'Buoni i risultati sul PSR ma non bisogna abbassare la guardia'
20/12/2012, 12:08

Alla vigilia del Comitato di Sorveglianza del PSR 2007-2014 della Regione Campania, il presidente della commissione Agricoltura del consiglio regionale della Campania, Pietro Foglia (UDC) esprime il proprio apprezzamento alle strutture dell’assessorato all’Agricoltura per i risultati conseguiti per l’anno 2012 in sede di attuazione del PSR  a fronte dei quali la spesa pubblica erogata al 30/11/2012 supera i 730 milioni di euro, comprensiva dei pagamenti relativi alla dotazione ordinaria che a quella supplementare facendo registrare un livello di esecuzione pari al 40,38 % con un incremento di circa 10 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Tale risultato tuttavia - sostiene Foglia - non può far abbassare il livello di guardia posto che esso rappresenta  il 43,59% delle somme utilizzate della dotazione complessiva finanziaria del PSR per l’intera programmazione. E’ essenziale pertanto assicurare ed accelerare la continuità delle azioni per evitare il rischio del disimpegno automatico. Ritengo – aggiunge il presidente Foglia - che in tale prospettiva debbano svolgere e quindi essere rilanciate, al di là dei progetti integrati PIRAP e PIF tuttora in corso, le misure più significative a favore dei giovani agricoltori e degli investimenti aziendali e produttivi che per loro natura consentono contestualmente ricadute economiche anche sull’indotto, a differenza di altre misure quali ad esempio le agroambientali che pur determinanti ai fini dell’avanzamento della spesa, sono prevalentemente tese a garantire la eco-sostenibilità dell’agricoltura ma non incidono sui reali fattori che determinano la crescita del Pil agricolo”.

Infine il presidente della ottava commissione regionale Foglia, in considerazione dei più recenti allarmi lanciati dagli operatori e dalle organizzazioni agricole sulla nota crisi castanicola e tabacchicola  in Campania, si augura che il comitato di sorveglianza possa essere anche l’occasione per un’attenta riflessione sulle auspicate iniziative favore di tali comparti

Sul punto – conclude Foglia -  ricordo che per la tabacchicoltura campana abbiamo ancora una dotazione di 215 milioni di euro quale quota del premio accoppiato per effetto della chiusura delle attività dell’ OCM tabacco”. 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©