Politica / Parlamento

Commenta Stampa

On. Puppato: No a frasi razziste contro Cécile Kyenge

"Condannare non basta"

On. Puppato: No a frasi razziste contro Cécile Kyenge
21/06/2013, 14:16

"Non passa giorno che il ministro per l'intergrazione Cécile Kyenge non sia vittima di minacce di morte, insulti, commenti razzisti sul web. Con frasi che non sono il frutto di qualche "sprovveduto", ma il sintomo che il razzismo di movimenti xenofobi e di estrema destra è una realtà che va combattuta non solo a parole, ma denunciando queste persone per istigazione all'odio razziale. Qualche scalmanato vuole alzare il livello dello scontro verbale e non solo? Pagherà in solido ogni tipo di violenza". A dirlo è Laura Puppato, senatrice del Partito Democratico, a fronte dell'aumento dei commenti sui social network contro la ministra di origine congolese".

"Domenica 23 giugno Cécile Kyenge parteciperà a Giavera del Montello (TV) alla festa “Ritmi e danze dal mondo”. Chiederemo che molta gente le si stringa attorno con il suo affetto e la sua presenza approfittando di questa festa che da 18 anni richiama più di ventimila persone di oltre cento paesi. Una manifestazione che è un esempio straordinario di dialogo tra culture diverse. È una bellissima occasione di maturità politica e sociale avere una ministra per l'integrazione come lei. L'Italia e il Trevigiano sono con lei. L'idea di un mondo con barriere geografiche e razziali non ci è mai appartenuta.  E sarò lieta di darle il benvenuto in provincia di Treviso e di dirle che nella battaglia contro il razzismo il PD è e sarà sempre in prima linea. A Padova, a Legnago, a Montebelluna: ovunque ci sarà violenza contro di lei, noi saremo al suo fianco con atti concreti".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©