Politica / Politica

Commenta Stampa

On. Rostan su crisi di commesse all’Ansaldo Breda

Si faccia il possibile per superare lo stallo

On. Rostan su crisi di commesse all’Ansaldo Breda
12/06/2013, 13:23

Crisi di commesse all’Ansaldo Breda, l’onorevole Michela Rostan (Pd): “Si faccia il possibile per superare lo stallo tra Ansaldo Breda, Netherlands Railway e National Railway Company in Belgium. non sfumi la commessa dei treni ad Alta Velocità  Fyra V250. Pronta l’interrogazione al Ministro delle Attività produttive ed al Ministro degli Esteri, affinché gli stessi vengano a riferire subito in Aula sull’attuale situazione della commessa”.

“Sono fortemente preoccupata per la grave situazione di stallo che si sta creando tra l’Ansaldo Breda, la Netherlands Railway e la National Railway Company in Belgium, in relazione alla fornitura dei treni ad alta velocità destinati all’Olanda ed al Belgio” afferma la deputata del Pd e componente della IV Commissione Finanze della Camera dei Deputati. “È necessario – prosegue -, innanzitutto accertare le responsabilità eventuali da parte del management dell’Ansaldo Breda, ove ve ne fossero, per quanto concerne la mancata risoluzione delle problematiche tecniche che hanno sin dall’inizio caratterizzato i treni prodotti, e che sono state oggetto delle doglianze delle ferrovie belghe ed olandesi”. “Nel mentre, il Governo Italiano deve – nella maniera più assoluta – evitare che questo stop alla commessa possa diventare definitivo, atteso che le conseguenze sarebbero disastrose, in particolare per la Campania, perché alla crisi già dell’auto, della Fincantieri, alla morte di tantissime piccole e medie imprese, si sommerebbe anche quella dell’Ansaldo Breda, con drammatiche ricadute sugli attuali livelli occupazionali” sottolinea l’onorevole Rostan. “Il Partito Democratico, con i parlamentari campani, sta presentando un’interrogazione al Ministro delle Attività produttive ed al Ministro degli Esteri, affinché gli stessi vengano a riferire subito in Aula sull’attuale situazione della commessa. Non possiamo, a mio avviso, permetterci il lusso di commettere ulteriori errori, anche alla luce del fatto che in questi ultimi tempi la Finmeccanica ha già subito, per i noti motivi di corruzione, perdite enormi. Guai se, in tal senso, vi fossero nostre responsabilità, omissive o commissive. Il momento – conclude l’onorevole Michela Rostan - richiede il massimo dell’attenzione e della professionalità, così come le maestranze ed i sindacati hanno dimostrato in questi ultimi anni e mesi, per il rilancio ed il consolidamento produttivo dell’Ansaldo Breda”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©