Politica / Politica

Commenta Stampa

Convincere l’Ue e i mercati sulla nostra attendibilità

“Operazione credibilità”: il primo tour europeo di Monti

Il Professore oggi a Bruxelles, giovedì a Strasburgo

“Operazione credibilità”: il primo tour europeo di Monti
22/11/2011, 10:11

ROMA - È stata ribattezzata “Operazione credibilità” e altro non è che il primo tour europeo del nuovo primo ministro Mario Monti. È come dire, in maniera del tutto simpatica, che il Professore, credibilità dell’Italia alla mano, parte in giro per l’Europa. Unico obiettivo: convincere l’Ue e i mercati sulla capacità di uscire dallo stallo in cui il Paese versa e far sì che lo Stivale torni ad essere co-protagonista nella cabina di regia dell’Eurozona. Per questa sua missione il nuovo premier parte con in tasca la “piena fiducia”incassata dal presidente Usa, Barack Obama.
È alla luce di ciò che vanno letti i due prossimi appuntamenti europei di Monti: il Professore oggi sarà a Bruxelles con i vertici europei, mentre giovedì a Strasburgo, con Angela Merkel e Nicolas Sarkozy. Anche qui un duplice obiettivo: convincere il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy e quello della Commissione, Jose Manuel Barroso, che l’Italia ha pronte le risposte, da tradurre a stretto giro in misure e riforme. Mentre la crisi del debito che pesa sull'Europa è ancora a rischio domino Monti dovrà soprattutto convincere di essere capace di far uscire l’Italia dall'angolo, dove è stata relegata al ruolo di “sorvegliata speciale.
Per il momento tutti danno fiducia al Professore, ma spetterà a lui, ovviamente, darne prova. Le misure, intanto, sono in cantiere e puntano, ha anticipato lo stesso Monti alle Camere, a riforme in equilibrio tra rigore e crescita, nel segno dell’equità: una mappa che, in un modo o nell’altro, vuole far ripartire il sistema Italia.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©