Politica / Parlamento

Commenta Stampa

OPPOSIZIONE POLEMICA SU NORMA "SALVA RETE4"


OPPOSIZIONE POLEMICA SU NORMA 'SALVA RETE4'
22/05/2008, 14:05

Come era ampiamente prevedibile, il governo fa saltare subito il clima di dialogo con l'opposizione, inserendo alla Camera, a sorpresa, nella conversione di un decreto legge del precedente governo Prodi, una norma fatta apposta per salvare Rete4 dalle conseguenze di una sentenza della Corte di Giustizia Europea. Infatti la Corte di Giustizia Europea ha sancito l'illegittimità di Mediaset, con le sue tre reti televisive, e il fatto che una delle frequenze di Mediaset dovesse essere liberata per consentire ad Europa7 di trasmettere. Il governo ha apportato una norma che aggira questa sentenza, mantenendo il diritto a Rete4 a trasmettere via etere a scapito di Europa7.

Fedele Confalonieri, Presidente di Mediaset, ha definito la norma sacrosanta, ma è stato praticamente l'unico. Il capogruppo PD alla Camera, Antonello Soru, ha affermato che non è corretto inserire di soppiatto una norma per aggirare la sentenza europea. Walter Veltroni, leader del PD, ha detto che è stata una scelta sbagliata nel metodo e nel merito, e che avrà una opposizione adeguata.

All'attacco della norma anche Antonio Di Pietro, leader dell'Italia dei Valori, che ha fatto notare come per l'ennesima volta il premier fa le leggi a suo uso e consumo. Quindi ha definito Berlusconi una persona di cui non ci si può fidare perchè antepone i propri interessi a quelli della popolazione, visto che la collettività si trova già a pagare una multa di 127 milioni di euro annui, a causa della legge Gasparri.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati