Politica / Politica

Commenta Stampa

Angelino Alfano nuovamente a Napoli

Ordini e disordini nel Pdl Campano


.

Ordini e disordini nel Pdl Campano
17/03/2012, 14:03

NAPOLI - Senso dello Stato, legalità e giustizia, le coordinate di uno Paese moderno e funzionale, i cardini di uno Stato che si dica al servizio dei cittadini che governa. Lezione d’eccezione oggi alla Scuola di Formazione Politica tenuta niente di meno che dal segretario nazionale del Pdl ed ex ministro della Giustizia Angelino Alfano. Il numero uno del partito fondato da Silvio Berlusconi, coglie una nuova occasione per riproporre la sua ultima gemma di saggezza politica e giudiziaria, “La Mafia uccide D’Estate”, circondato dalla nomenclatura regionale in quota Pdl. Alfano non poteva giungere in un periodo migliore, vista l’appena trascorso congresso provinciale del partito, ed a segnare i presupposti per un tranquillo svolgimento di quello cittadino in programma nel prossimo weekend. Le polemiche al vetriolo intanto vanno avanti, che che se ne dica e che che si continui a smentire anche ad alti livelli. Il contenzioso tra Caldoro e Nitto Palma, come anche i malumori in provincia contro la rielezione del presidente Cesaro a coordinatore provinciale, la dicono lunga sugli ordini e disordini che vigono in un partito alla ricerca di se stesso e che pur guardando alla base dei militanti continua ad essere governato dai palazzi romani. E’ in questo contesto che si inserisce l’ennesima visita a Napoli di Alfano, il supereroe che riuscirà, in un modo o in un altro, a mettere tutti d’accordo.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©

Correlati