Politica / Napoli

Commenta Stampa

Osservatorio permanente dei beni comuni: le procedure per le autocandidature


Osservatorio permanente dei beni comuni: le procedure per le autocandidature
04/10/2013, 13:18

NAPOLI - Il Sindaco di Napoli, con proprio decreto, ha istituito l'Osservatorio permanente dei beni comuni della città di Napoli. Si tratta di un organismo collegiale, formato da undici componenti, avente funzioni di studio, di analisi, proposta e controllo sulla gestione e tutela dei beni comuni.
In particolare, tra le mission dell'Osservatorio rientra l'individuazione di beni, pubblici e privati, abbandonati o in disuso, che possano formare oggetto di una gestione condivisa, riflettente specifiche istanze e bisogni della comunità cittadina.
Al fine di assicurare la partecipazione della cittadinanza attiva alle decisioni e alle azioni che saranno adottate in materia di beni comuni, il Sindaco ha previsto, per la nomina di quattro componenti, la possibilità di inviare la propria candidatura mediante procedura online.
I soggetti, in possesso di comprovate esperienze in materia giuridica, economica, sociale e ambientale, potranno quindi autocandidarsi, entro il termine del 10 ottobre, secondo le modalità indicate nel relativo avviso pubblico pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Napoli
L'avviso si trova sull'home page del sito Comune di Napoli, tra le notizie 'in evidenza' (ecco il link http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/22780

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©