Politica / Parlamento

Commenta Stampa

PA: approvato l'emendamento ammazza-fax

L'ha firmato il senatore Francesco Russo del Pd.

PA: approvato l'emendamento ammazza-fax
05/08/2013, 18:46

ROMA - Novità importante per la Pubblica Amministrazione in Italia. L'emendamento ammazza-fax, che era stato cassato alla Camera, è infatti stato approvato in Senato, riuscendo laddove in precedenza non si era riusciti. Da ciò consegue l'abbandono del fax, che non sarà più lo strumento privilegiato delle PA italiane nello svolgimento delle pratiche burocratiche, lasciando maggiore possibilità di utilizzare le nuove tecnologie, in linea con le frontiere digitali e le esigenze di cittadini e utenti del web. La soddisfazione del senatore Francesco Russo, in forze al Partito Democratico, è eloquente: "Abbiamo sconfitto il fax: l’emendamento? ‎ammazzafax? ripresentato al Senato assieme alla collega De Monte (dopo che la Camera lo aveva bocciato) è stato, finalmente, approvato. Per alcuni potrà sembrare una cosa di poco conto, una banalità. Ma credetemi, è una grande vittoria anche culturale: uno Stato efficiente, infatti, necessita di strumenti all’avanguardia. E d’ora in poi, in Italia, le comunicazioni all’interno della PA dovranno avvenire solo per via digitale". Il passo in avanti segnato con l'emendamento è concreto, soprattutto in un paese come l'Italia dove il web "2.0" nelle PA è stato a lungo decantato nelle campagne elettorali, piuttosto che essere posto in primo piano come argomento da battaglia politica. Seppur tardivo, l'abbandono del fax traccia una linea netta di demarcazione tra passato e futuro, e scrive una nuova pagina dell'evoluzione tecnologica del paese.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©