Politica / Regione

Commenta Stampa

Pagani, Angelo Grillo "bacchetta" l'amministrazione comunale


Pagani, Angelo Grillo 'bacchetta' l'amministrazione comunale
25/03/2010, 15:03


PAGANI - «Le scelte irresponsabili dell’amministrazione comunale in merito alla gestione del servizio idrico porteranno ad avere un’intera città pignorata» Angelo Grillo, candidato al consiglio regionale con la lista Partito Socialista-Sinistra Ecologia e Libertà , interviene sulla questione delle riscossioni delle bollette idriche da parte della Gori con una posizione netta.
«È inammissibile agire come è stato fatto dall’amministrazione di Pagani in questi anni sulla gestione del servizio idrico. Non è possibile pensare che per 4-5 anni non venga richiesta la riscossione dei tributi sulle risorse idriche e poi all’improvviso arrivino nelle case dei cittadini bollette dai 500 agli 800 euro, e in alcuni casi addirittura di 1200 euro. Si tratta di una violenza intollerabile perché è legittimo prelevare solo l’anno in corso, mentre i pagamenti arretrati vanno necessariamente concordati in anticipo. E il massimo della sopraffazione da parte da parte degli amministratori comunali è stato raggiunto con la decisione di affidare la riscossione dei tributi all’Equitalia, società che in caso di impossibilità di pagamento arriva al pignoramento. Come possono delle famiglie che a stento arrivano alla terza settimana in una situazione ordinaria pagare all’improvviso bollette dagli importi così elevati?! La conseguenza inevitabile sarà avere un intero paese pignorato. »

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©