Politica / Napoli

Commenta Stampa

Paisio (UDC): "Donne insieme per il Sud alla conquista di un ruolo da protagonista"


Paisio (UDC): 'Donne insieme per il Sud alla conquista di un ruolo da protagonista'
24/11/2012, 12:49

“Il punto fondamentale del dibattito, aperto ormai da tempo nel nostro Paese e, in particolare, nel nostro partito sulla figura della donna, quale protagonista della nuova stagione di valori che si prospetta, si snoda sempre di più a sostegno dell’occupazione femminile e delle Pari Opportunità, come elementi determinanti per promuovere quel prezioso equilibrio di genere, necessario per il corretto funzionamento della politica e delle istituzioni”. Così Clotilde Paisio, Segretaria cittadina dell’Udc di Napoli, commenta la manifestazione organizzata oggi a Bari dal movimento femminile nazionale del partito e a cui le delegazioni dei Dipartimenti Pari Opportunità dell’Udc di Campania, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Puglia, Sicilia si sono unite, in vista della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

“Un momento di incontro e di riflessione -spiega Paisio- per dibattere sulla promozione della  rappresentanza femminile negli organismi di partito e nelle istituzioni, che oggi, in particolare, vive un momento cruciale.  Il primo importante passo in avanti verso il riconoscimento politico infatti, è stato sancito dall’approvazione, in via definitiva alla Camera, della legge che inserisce il meccanismo della doppia preferenza di genere e che assicura la presenza delle donne negli organi di rappresentanza degli enti locali, nei consigli regionali e nelle commissioni di concorsi pubblici. Altro importante traguardo - sottolinea Paisio- è il fatto che il testo prevede, per i Comuni maggiori, la decadenza delle liste che non rispettano le quote rosa e definisce la par condicio in tv in occasione delle campagne elettorali.

“E’ necessario a questo punto - continua Paisio- insistere e intensificare gli sforzi già compiuti, adottando un’ottica di sostegno ed incentivo delle Pari Opportunità,  che favorisca l’incremento dei servizi territoriali e dell’assistenza domiciliare, avviando azioni positive per favorire il più possibile, soprattutto, la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Sul piano strettamente  politico infine, è necessario rilevare che, oggi più che mai, non ci si può fermare al traguardo raggiunto sul rispetto delle quote,  uno strumento che risulta ancora poco incisivo sulle cause della disaffezione o sulle difficoltà di accesso delle donne alla rappresentanza, ma bisogna insistere e lavorare al meglio sulle condizioni oggettive affinché il desiderio  e le aspirazioni abbiano corso. Tutto il movimento femminile dell’Udc di Napoli, ed in particolare la Consigliera provinciale Patrizia Sannino, Elvira Cerbone, Amina Travaglini, Tiziana Di Finizio, Roberta Giova e Ginevra Giannattasio, tutte inserite a pieno titolo nel partito e non solo nel gruppo femminile -conclude Paisio-, grazie alla collaborazione sinergica avviata tra la Responsabile delle Pari Opportunità del Comitato cittadino Pina Montefusco, la Responsabile della Commissione Pari Opportunità della Provincia, Paola Pasquariello e la neo eletta alla Consulta regionale femminile Bianca Pesante, si batterà per portare avanti tali idee, nell’auspicio che il valore aggiunto della componente femminile possa contribuire effettivamente a ridonare quella dignità politica che si appresta ad essere finalmente ritrovata”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©