Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Palazzo Chigi: "Apicella sui voli di Stato? Legittimo"


Palazzo Chigi: 'Apicella sui voli di Stato? Legittimo'
02/06/2009, 09:06

Dopo che si è saputo che alla ormai famosa festa di capodanno svoltasi a Villa Certosa, a cui hanno partecipato anche minorenni (Noemi Letizia e la sua amica Roberta), alcuni degli ospiti sono arrivati sull'isola mediante aerei di Stato, Palazzo Chigi ha spiegato che è una cosa legittima. Infatti ha fatto presente in una nota che a luglio del 2008 il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, con proprio decreto, ha modificato le norme per l'utilizzo degli aerei di Stato. In pratica, è autorizzato l'utilizzo a favore di persone a cui non toccherebbe, purchè la cosa sia considerata abitudinaria (e il Presidente del Consiglio può definirla tale) e che sia un viaggio già programmato. Quindi la presenza su un aereo di Stato di persone che non hanno nulla a che fare con le cariche a cui ne spetta l'utilizzo, come il cantante Apicella o come le ragazze invitate alla festa di Capodanno, è normale, perchè comunque i passeggeri in più sull'aereo non comporta un aggravio di spese.
Tralasciando il fatto che invece c'è un aggravio di spese (un aereo più è carico e più carburante consuma, come tutti i veicoli), la nota non spiega perchè tra gennaio ed aprile 2008 gli aerei di questo tipo abbiano volato per 150 ore al mese e nello stesso periodo del 2009 abbiano volato per 400 ore al mese, e quindi abbiano triplicato le spese. Il che, in questo periodo di austerità, non è un dato positivo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©