Politica / Parlamento

Commenta Stampa

PALAZZO CHIGI SECONDO IL SENATUR


PALAZZO CHIGI SECONDO IL SENATUR
22/04/2008, 18:04

Umberto Bossi pare ottimista. I ministri, i suoi ministri, avranno Palazzi importanti.

La squadra dei leghisti, nel prossimo governo Berlusconi, potrebbe essere quella annunciata domenica dopo l'incontro di Arcore.

E allora, Bossi alle Riforme e Roberto Maroni all'Interno, per iniziare. Il secondo “scavalcherebbe” al Viminale il sempre quotatissimo Gianni Letta, che però sarebbe anche in lizza per la Vicepresidenza. In lizza con chi? Con un altro uomo forte di Bossi, Robero Calderoli.

Restando al Carroccio resterebbe in piedi un altro nome indicato dal senatùr. E’ il vicepresidente del Veneto Luca Zaia, all'Agricoltura. Proprio quello "fotografato" a 190 chilometri orari.

E ancora, un ruolo da viceministro per le infrastrutture toccherebbe a Roberto Castelli.

Formigoni, invece, non si muoverà da Milano. “Berlusconi – ha dichiarato sempre Bossi - ha paura della reazione della gente se il presidente della Regione Lombardia va direttamente a Roma. Se facciamo le elezioni a ottobre, rischiamo divisioni tra gli alleati. Non si può avere tutto e subito, la gente ora vuole sicurezza e federalismo fiscale, per il quale occorrono alcuni mesi di lavoro”.

 


 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©