Politica / Napoli

Commenta Stampa

Palma, Di Nocera: invcontro per tassa di soggiorno con Federalberghi e Unione Industriali


Palma, Di Nocera: invcontro per tassa di soggiorno con Federalberghi e Unione Industriali
13/04/2013, 12:33

Oggi si è concluso, presso la sede dell’Assessorato al Bilancio, con piena soddisfazione dei convenuti, l'intenso e proficuo dialogo tra gli Assessori al Bilancio Salvatore Palma ed al Turismo Antonella Di Nocera ed i rappresentanti delle categorie maggiormente rappresentative delle strutture alberghiere cittadine, quali il Presidente dell’Unione Industriali di Napoli – Sezione Turismo Giancarlo Carriero ed il Presidente di Federalberghi Napoli Salvatore Naldi, in merito alla imposta di soggiorno 2013, che  – dopo la sperimentazione del primo anno -, andrà in vigore successivamente all'approvazione del Bilancio.

L'Assessore Palma e l'Assessore Di Nocera hanno promosso numerose occasioni di confronto: dalla modifica della modalità di applicazione della tariffa al suo importo e graduazione, dalla destinazione del gettito alla disponibilità degli associati a collaborare nella lotta all'evasione, con l'assicurazione che l'aumento dei dichiaranti porterà una riduzione nei prossimi anni della tariffa. In particolare è stato stabilito di destinare il 30% del ricavato alla Direzione Cultura e turismo, nonché un massimo del 3% alle strutture alberghiere a titolo di rimborso spese per l'attività di riscossione e rendicontazione svolta per conto dell'amministrazione. Quanto concordato dovrà essere confermato dal Consiglio Comunale.

 

Contestualmente è stato istituito un tavolo permanente di confronto sulle problematiche che di volta in volta le strutture ricettive di Napoli avranno la necessità di discutere con gli uffici comunali.

Di particolare evidenza sarà il confronto sull'utilizzo dei fondi destinati al turismo, con la finalità di migliorare l'offerta della città di Napoli ai suoi visitatori.

La lotta congiunta all'evasione del suddetto tributo potrà produrre benefici significativi sia per l'amministrazione comunale che per gli stessi albergatori della città.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©