Politica / Napoli

Commenta Stampa

Palmieri: "Sì a regole uguali per tutti, no a discrezionalità che si presterebe ad equivoci"


Palmieri: 'Sì a regole uguali per tutti, no a discrezionalità che si presterebe ad equivoci'
17/03/2012, 10:03

“Nella proposta del nuovo regolamento sulla gestione degli immobili comunali, l’ampio margine di discrezionalità che la giunta De Magistris s’è riservato per la concessione ad enti e associazioni in comodato d’uso gratuito o agevolata appare una vera e propria anomalia, in perfetta continuità col passato, che aprirebbe la strada ad un ingiustificato regime di affidamento diretto che va assolutamente corretto”.
A sostenerlo è il consigliere comunale Domenico Palmieri, capogruppo di Libero per il Sud del Consiglio Comunale di Napoli, che, in vista della seduta del consiglio comunale nella quale sarà trattata la materia, annuncia alcune proposte di modifica del provvedimento che “per così com’è renderebbe vana qualsiasi certezza per chi in qualche modo accede alle relative graduatorie, anche per l’esiguità del numero degli immobili disponibili”.
“Una cosa è infatti la deroga per i casi eccezionali, per i quali l’eventuale affidamento diretto dell’immobile va comunque motivato e ratificato dal consiglio comunale, altro è l’esercizio di un potere discrezionale che, a conti fatti, non lascerebbe chi pure rappresenta la città qualsiasi possibilità di valutazione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©