Politica / Regione

Commenta Stampa

Palmieri su dimissioni city manager: "Recuperare professionalità interne"


Palmieri su dimissioni city manager: 'Recuperare professionalità interne'
30/10/2009, 11:10


NAPOLI - Il consigliere comunale del Nuovo Psi al Comune di Napoli Domenico Palmieri ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Parlano i fatti: c’era un progetto di riforma ed è clamorosamente fallito. La macchina comunale, come dimostrano i mille capitoli dei debiti fuori bilancio o i tanti disastri registrati sul fronte degli appalti, continua a fare acqua da tutte le parti.
Lungi da me l’idea di voler leggere le dimissioni volontarie del dottor Massa nell’ottica di una scorribanda savoiarda da 2 milioni di euro (tanto ci è costato il dimissionario city manager in otto anni di permanenza a Napoli), per carità. Tuttavia, visto che la legge dà facoltà ma non obbliga certo le amministrazioni comunali a dotarsi del city manager ne suggerirei la soppressione.
Prima di tutto perché avremmo finalmente la possibilità valorizzare i tanti profili professionali interni che nulla hanno da invidiare, in termini di competenza, agli strapagati consulenti calati dai partiti. In secondo luogo per scongiurare l’eventualità, affatto remota, di doverci ritrovare alle prese con un ennesimo notabile, magari assolutamente ignaro della macchina comunale e delle sue mille articolazioni, un nuovo city manager che finirebbe quasi certamente per duplicare ruoli e funzioni riproponendo i problemi di sempre: sovrapposizione di competenze, conflittualità interna, rallentamento delle attività amministrative, cioè le inefficienze di sempre. Quanto accaduto cioè col suo predecessore che in otto anni non è riuscito a realizzare né un controllo di gestione degno di questo nome né una sola coordinata in ordine al monitoraggio della produttività di dipendenti funzionari e dirigenti del Comune”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©