Politica / Regione

Commenta Stampa

Paolo Romano annuncia misure di contenimento costi istituzione


Paolo Romano annuncia misure di contenimento costi istituzione
18/11/2011, 15:11

Il Consiglio regionale della Campania lascerà buona parte dei locali utilizzati presso l’edificio Isola F 8 del Centro Direzionale di Napoli.

L’iniziativa, che rientra nell’ambito di un intervento di razionalizzazione degli spazi in uso all’istituzione regionale, è stata annunciata oggi dal Presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano.

“Già nei primi giorni della prossima settimana – ha affermato il presidente Romano – partirà la lettera con la quale chiederemo la rescissione del contratto di fitto relativamente a quattro dei dieci piani attualmente in fitto. Il che ci farà risparmiare - aggiunge - circa un milione di euro”.

“Ma procederemo anche - ha aggiunto il presidente Romano - ad una sostanziale revisione verso il basso del canone relativo agli altri piani: nei fatti, certamente in buona fede, chi stipulò quel contratto non tenne nella dovuta considerazione la circostanza che le superfici cosiddette di servizio, come corridoi o altro, devono avere un costo di locazione più basso rispetto a quelle destinate ad uso ufficio, facendo pagare dunque al Consiglio regionale un prezzo che ritengo quanto meno sconveniente”.

L’iniziativa, ha spiegato Romano, segue una complessa attività di verifica dei beni logistici e strumentali dell’istituzione regionale volta al contenimento dei costi. “Una verifica complessiva dell’intera macchia regionale – ha detto Romano – che ci ha convinti della effettiva possibilità di incidere profondamente sule spese del’ente. Cosa, questa, che anche a seguito delle tante riunioni istituzionali e politiche, tenute in questi giorni tanto sia, a Roma, con i presidenti degli altri Consigli regionali d’Italia che, a Napoli, con le forze politiche di maggioranza e opposizione, andremo a realizzare nella prossima manovra finanziaria”.

“Con i presidenti dei Consigli regionali d’Italia – ha spiegato il presidente Romano – abbiamo intanto analizzato la delicata questione della composizione delle assemblee regionali pervenendo alla constatazione che quello campano è intanto uno dei Consigli regionali più sobri d’Italia. L’idea di fondo resta comunque quella di raccordare il numero dei consiglieri regionali al dato demografico”.

Sul versante della manovra regionale 2012 e del contenimento dei costi della politica, rinviando a quanto previsto per i consiglieri (es.: le tessere autostradali e telepass, auto blu, il complessivo parco auto, i vitalizi, ecc.) il presidente Romano ha tenuto a sottolineare che “vi sono alcuni capitoli del Bilancio di previsione sui quali si può e si deve intervenire riducendone il peso”.

Tra i temi oggetto di riflessione anche quello di “una razionalizzazione dell’organizzazione del personale e dei relativi costi” che dovrà essere ispirata ad una “sostanziale equità ed equilibrio tra attività e costi”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©