Politica / Regione

Commenta Stampa

Paolo Romano commenta la manovra regionale


Paolo Romano commenta la manovra regionale
04/01/2012, 17:01

“Abbiamo affrontato difficoltà oggettive legate ai tagli dei trasferimenti statali e all’eredità del passato, ma siamo riusciti a far quadrare i conti e a dare alcune risposte comunque importanti. Adesso bisogna guardare avanti, ma siamo fiduciosi che già in occasione della verifica della manovra, col cosiddetto provvedimento di riequilibrio di bilancio, che avremo presumibilmente verso ottobre prossimo, potremo cominciare a dare corpo alle attese dei cittadini campani e, per il 2013, ci auguriamo, ad avviare a compimento l’obiettivo di ridurre le tasse ai cittadini campani”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano, nel corso d ella trasmissione radiofonica ‘Barba e Capelli’ andata in onda su Crc Targato Italia

Rispondendo ad una domanda sull’’incremento dell’imposta regionale sul bollo auto, Romano ha ricordato come, insieme ad altri provvedimenti, questo si è reso necessario per poter garantire i servizi sociali alle persone ed in particolare a quanti vivono una condizione di particolare disagio come i disabili. “Per fare questo, visto che il governo centrale aveva nei fatti cancellato i relativi finanziamenti, - ha detto Romano - siamo stati purtroppo costretti ad aumentare la tassa regionale sul bollo auto del 10%, perché non potevamo abbandonare a sé stessi una parte dei nostri cittadini che hanno un bisogno a dir poco vitale di questi servizi”.

Tra gli obiettivi futuri, ha sottolineato Romano ricordando che nel Bilancio della Regione almeno l’80 per cento delle risorse sono spese obbligatorie e vincolate, “c’è certamente quello di ridurre la percentuale di spesa per la Sanità che attualmente pesa per quasi il 70% dell’intero budget regionale”. “Ma è una sanità che non funziona come in altre parti di Italia - ha aggiunto - dove la percentuale di spesa è nettamente inferiore”.

Per questo – ha spiegato il presidente dell’assemblea legislativa campana – abbiamo lavorato molto sul piano di rientro dal deficit e creato le condizioni per poter assumere, a costi invariati rispetto agli attuali, migliaia di unità tra personale medico e non solo, guardando con grande attenzione alla possibilità di ridurre la percentuale di spesa complessiva in modo da porte procedere quanto prima anche alla riduzione delle imposte regionali sul carburante e sullo stesso bollo auto e dare maggiore respiro ad altri settori come, ad esempio, quello dei trasporti”.

“Stiamo insomma lavorando bene, - ha affermato Romano – e dobbiamo dare atto al governo regionale e soprattutto al presidente Caldoro, per l’impegno, che è dunque comune, volto a far diventare la Campania una regione normale”.

Infine, una nota sui tempi di approvazione del provvedimento: “In un momento di riconosciuta difficoltà, in una condizione che difficilmente avrebbe concesso alla Regione di poter approvare il bilancio entro i termini previsti dalla legge, - ha concluso Romano - l’opposizione ha saputo mantenere un atteggiamento di grande responsabilità politica e istituzionale e di questo le va dato atto, così come all’intero Consiglio regionale”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©