Politica / Regione

Commenta Stampa

Paolo Romano su vicenda Novamont


Paolo Romano su vicenda Novamont
05/05/2011, 12:05

L’onorevole Paolo Romano, Presidente del Consiglio regionale della Campania, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “La Presidenza del Consiglio regionale, che ai primi di aprile ha istituito un Tavolo Istituzionale sulle problematiche dell’Accordo di Programma di Caserta, di cui la vicenda Novamont è parte, può vantare un impegno almeno pari a quello profuso dal Presidente Zinzi intorno al tavolo della trattativa regionale volta a conseguire incarichi e nomine per sé e per i suoi. Il nostro impegno istituzionale prosegue anche dopo gli incontri da me sollecitati tra il Presidente Caldoro, l’assessore Vetrella con i vertici della Novamont, perché si riescano a sciogliere tutti quei nodi burocratici e amministrativi che sbarrano la strada agli investimenti nel Casertano, problematiche che non attengono, come Zinzi finge sa bene, alle competenze della Presidenza del Consiglio Regionale ma ad altri centri decisionali”.

“Da quel Tavolo istituzionale che ho voluto personalmente e dal confronto coi vertici del governo regionale - ha aggiunto il Presidente Romano - sono comunque emerse le giuste e forti indicazioni politiche che il Presidente della Provincia di Caserta conosce bene”.

“La Presidenza del Consiglio Regionale ha fatto e continua a fare la propria parte, - ha proseguito Romano - ma la Provincia che fa? Non posso che augurarmi che i successi ottenuti dal Presidente Zinzi per incassare incarichi e nomine in piena campagna elettorale possa conseguirli anche sui problemi dello sviluppo e dell’occupazione a Caserta”.

“Certo è che c’è da rimanere esterrefatti - aggiunge Romano - di fronte alle critiche relative alle vicende di Santa Maria Capua Vetere, laddove l’impegno del Presidente Zinzi s’è a dir poco distinto: nel presentare improbabili candidati nelle liste antagoniste ai suoi alleati in Provincia, nel dedicarsi ad una defatigante campagna elettorale, nel riservarsi lunghe e defatiganti passeggiate sotto i gazebo. Impegni, questi sì, di alto cabotaggio politico”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©