Politica / Napoli

Commenta Stampa

Parco Zoo di Napoli. Arriva il primo furgone organizzato e finanziato dai Verdi Ecologisti


Parco Zoo di Napoli. Arriva il primo furgone organizzato e finanziato dai Verdi Ecologisti
27/03/2013, 17:19

Diversi quintali di mele, carote, insalata, cavoli, finocchi e altra frutta e orataggi sono stati raccolti e donati stamattina agli animali del parco Zoo ad opera dei Verdi Ecologisti e della ditta ortofrutticola Umbero De Rosa che ha rinunciato ad una parte dell' incasso odierno per sostenere l' iniziativa. Presente anche la Direttrice della stazione zoologica Anton Dohrn Flegra Bencivenga che si è dichiarata indignata per il disinteresse delle istituzioni e della cittadinanza al dramma dei lavoratori dell' Edenlandia e Zoo e degli animali ospiti. Tra l' altro, denuncia il capogruppo del Sole che Ride al Consiglio comunale di Napoli Carmine Attanasio , ancora non sono stati accreditati i 50mila euro promessi da giorni dal Comune di Napoli per far fronte all' emergenza Zoo in un ping pong assurdo tra curatela fallimentare, magistratura e la stessa amministrazione comunale.
"Noi stiamo facendo la nostra parte ma dove sono la città e le istituzioni? Per le prossime due settimane - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli e Patrizia Cipullo del Movimento Animalista che hanno organizzato la raccolta viveri - abbiamo provveduto noi ad occuparci di una parte dell' alimentazione degli animali portando cibo fresco ma adesso bisogna che la Regione Campania, il Comune di Napoli e la Mostra d' Oltremare facciano la loro parte. Per Pasqua apriremo anche un conto corrente dove poter versare contributi in favore degli animali. E' a causa dell' incompetenza, dell' approssimazione e della cattiva volontà di amministratori, burocrati, dirigenti e Magistrati che l' area di Edenalandia, ex Cinodromo e Parco Zoo è in ginocchio. Hanno fatto bandi sbagliati, perso tempo, non hanno studiato soluzioni alternative ed oggi scaricano sui volontari ambientalisti e animalisti il risultato dei loro fallimenti. Qualcuno dovrà pagare per questo disastro e per aver permesso che un' area della città florida economicamente e ambientalmente diventasse il simbolo del degrado e della cattiva amministrazione".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©