Politica / Politica

Commenta Stampa

Parma. Raisi (fli): “Foti e Balboni si accodarono a Berselli e hanno ‘capi’ democristiani”


Parma. Raisi (fli): “Foti e Balboni si accodarono a Berselli e hanno ‘capi’ democristiani”
17/01/2013, 11:56

Foti e Balboni conoscevano benissimo la situazione di Parma, c’erano anche loro e appoggiarono senza colpo ferire l’interrogazione che, come ha detto il capo della Procura parmense, fece Filippo Berselli in qualità di presidente della Commissione Giustizia, per far pressione sulle stesse indagini, e tacendo sulla vicenda si accodarono allo stesso Berselli.

Forse ai colleghi di Bologna sfugge che, mentre io due anni fa fui cacciato dal Pdl e accettai di seguire Gianfranco Fini, l’amico Alberto Vecchi rimase con loro nello stesso Pdl, e non capisco perché non sollevarono allora il problema, visto che quando venne rinviato a giudizio io ero già uscito dal partito da un pezzo, e loro no.

Foti e Balboni poi, militano ora nel movimento Fratelli d’Italia, il cui co-fondatore è Guido Crosetto, già esponente della Democrazia Cristiana piemontese e se non bastasse ricordo che il partito di cui facevano parte fino a pochi giorni fà ha come segretario tale Angelino Alfano, che come tutti sanno ha un noto passato nella Democrazia Cristiana. Non se n’erano forse accorti di questi ‘dettagli’?

Ai due colleghi ricordo quindi che, nonostante i grandi progressi della scienza, è difficile rifarsi una verginità e il cittadino elettore del centrodestra sa bene chi si è sempre battuto per affermare i principi di legalità e chi si è voltato dall’altra parte facendo finta di non vedere.

 

 

 

Lo dichiara l'on. Enzo Raisi, coordinatore regionale dell’Emilia Romagna di Fli, in risposta alla controreplica dei parlamentari Tommaso Foti e Alberto Balboni in merito agli arresti di Parma.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©