Politica / Politica

Commenta Stampa

Partito Società e Famiglia: "possiamo essere il partito degli insoddisfatti"


Partito Società e Famiglia: 'possiamo essere il partito degli insoddisfatti'
31/10/2012, 17:13

Il Partito Società e Famiglia, riunito a Roma lo scorso fine settimana per un seminario di approfondimento sulla situazione politica nazionale e sui contenuti della propria proposta politica come antidoto alla crescente disaffezione degli elettori, ha ribadito di voler essere presente con propri candidati nei prossimi impegni elettorali. Ovviamente con proposte politiche tarate sulle specificità dei territori. Società e Famiglia - fanno presente i vertici nazionali del partito - si pone come alternativa all’attuale classe politica e accetta la sfida di rappresentare la voce della stragrande maggioranza del corpo elettorale italiano - ormai ben oltre il 50% - che prova rigetto per come le forze politiche tradizionali sono arrivate alla presente crisi economico-finanziaria e sociale, e per l'insoddisfacente e iniquo modo con il quale la stanno affrontando. Nel corso del seminario del fine settimana scorso, al quale hanno partecipato iscritti provenienti da tutt'Italia, in gran parte professionisti al loro primo impegno politico, si è rafforzato in tutti il convincimento di non poter ulteriormente assistere senza reagire alla decadenza del nostro Paese. E' venuto il momento di essere attivamente presenti con le proprie proposte, e l'imminente impegno elettorale nel Lazio può essere il primo utile banco di prova.
Tutti i presenti hanno concordato sulla necessità di non restare alla finestra a guardare mentre il popolo italiano soffre nella morsa di nuove tasse da una parte e dell'imperante malcostume politico dedito al saccheggio di danaro pubblico dall'altra.
Anche alla luce dei risultati delle regionali in Sicilia, che hanno visto conquistare il record storico di oltre il 52% di astensioni, segnale di evidente sfiducia nei partiti esistenti, Società e Famiglia si presenta sulla scena politica con proposte differenti, e valuta che per far ripartire il Paese bisogna far ridare slancio alla fiducia degli italiani per le loro capacità e nell'onestà e competenza di una nuova classe politica da cui farsi rappresentare. L'impegno del partito va perciò nella direzione di un profondo rinnovamento della politica italiana. Ed è per questo che Società e Famiglia apre una leva nazionale di forze fresche della Nazione: una nuova generazione di italiani talentuosa e onesta che accetti di essere messa alla prova per un nuovo Rinascimento italiano. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©