Politica / Napoli

Commenta Stampa

Partrecipate, Palmieri (LpS): “No a tavoli ‘carbonari’, si venga in aula alla luce del sole”


Partrecipate, Palmieri (LpS): “No a tavoli ‘carbonari’, si venga in aula alla luce del sole”
09/09/2011, 14:09

“Le Partecipate del Comune di Napoli non sono ammennicoli politici ad uso e consumo di chi governa e dei relativi sostenitori: sono aziende al servizio della città e dei suoi cittadini, sono di tutti e se c’è da discutere lo si faccia alla luce del sole, nella sede a ciò deputata, il Consiglio comunale di Napoli”.

Lo afferma il capogruppo consiliare di Liberi per il Sud del Consiglio Comunale di Napoli, Domenico Palmieri, che aggiunge:

“In campagna elettorale il candidato sindaco De Magistris ha annunciato un piano di riforma ben preciso. Lo porti dunque in aula e in quella sede illustri serenamente il suo progetto che non può essere né di destra né i sinistra ma della città e per la città. Non credo sia più accettabile continuare ad agire come s’è fatto in passato quando a farla da padrona erano improbabili riunioni carbonare i cui esiti fallimentari, che parlano di clientele e sprechi che pesano fortemente nelle tasche dei cittadini, sono sotto gli occhi di tutti”.

“A questo proposito - conclude Palmieri - vorrei anche ricordare che la gestione delle Partecipate è un tema delicato che incide fortemente sul rischio default del Comune di Napoli, un tema importante sul quale un minimo di trasparenza e di coinvolgimento di tutte le energie in campo dovrebbe essere quanto meno doveroso”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©