Politica / Regione

Commenta Stampa

Pasquale De Lucia (Udc): "Regione, centro incremento ippico è strumento di rilancio"


Pasquale De Lucia (Udc): 'Regione, centro incremento ippico è strumento di rilancio'
08/09/2010, 14:09


NAPOLI - Il Presidente della VIII Commissione consiliare permanente, Pasquale De Lucia, ha promosso la destinazione di un fondo di 500.000 euro al Centro Regionale di Incremento Ippico di Santa Maria Capua Vetere (CE), “una delle eccellenze nell’allevamento equino campano” – ha sottolineato il consigliere regionale dell’Udc. “Far crescere strutture come queste – ha commentato De Lucia – è sicuramente un modo per interpretare al meglio la funzione delle istituzioni regionali che devono favorire lo sviluppo e il consolidamento di eccellenze capaci di dare lustro al proprio territorio e nello stesso tempo capaci di creare indotti economici importanti in realtà particolarmente difficili sul piano economico e occupazionale”. “Il Centro promuove la salvaguardia, lo sviluppo, il miglioramento genetico e la valorizzazione economica delle produzioni equine regionali – ha ricordato il presidente della VIII Commissione -, in particolare esso cura gli aspetti che disciplinano la riproduzione equina e le iniziative tese alla tutela delle razze equine autoctone di notevole pregio genetico come la Persana, la Napoletana e la Salernitana. Il Centro – ha proseguito - si prefigge anche l’obiettivo di concretizzare una maggiore integrazione degli interventi realizzati sul territorio in materia di ippicoltura dalla Regione Campania attraverso un collegamento sistematico con le altre Istituzioni e con le organizzazioni professionali e associative di categoria”. De Lucia ha, inoltre, ricordato che il settore è stato oggetto di un importante atto di indirizzo da parte della Regione Campania con l’Assessorato all’Agricoltura che ha predisposto le “Linee Guida per la promozione, l'incremento e la qualificazione dell'ippicoltura in Campania” e di importanti attività di studio e ricerca da parte dell’Università degli Studi Di Napoli – Facoltà di Veterinaria - Dipartimento di Scienze Zootecniche ed ispezione degli Alimenti – dove la professoressa Rossella Di Palo ha presentato il ‘Piano di controllo dell'ipofertilità e anaestro nelle fattrici e di gestione della fecondazione artificiale nelle razze equine autoctone campane e progetto di ricerca pilota finalizzato allo studio della specie asinina e del suo latte’. “Si tratta di un settore sul quale è importante investire – ha concluso De Lucia – per assicurare positive ricadute in termini di valenza ambientale, di miglioramento delle condizioni di benessere degli animali e di sviluppo delle connesse attività economiche degli allevamenti campani”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©