Politica / Regione

Commenta Stampa

Liste inquinate,rifiuti e corsa in motorino

Pasquino alla conferenza con Casini in scooter:“La viabilità è da migliorare”

Casini: Come Terzo Polo saremo la sorpresa di questa città

.

Pasquino alla conferenza con Casini in scooter:“La viabilità è da migliorare”
05/05/2011, 11:05

NAPOLI – Giunge frettolosamente a bordo di uno scooter e con tanto di casco il Candidato Sindaco di Napoli Raimondo Pasquino, sfidando egli stesso una pessima viabilità cittadina; “Problema questo che va assolutamente affrontato e risolto nel miglior modo possibile” dichiara appena sceso dal veicolo. La corsa su due ruote si è resa necessaria per far si che Pasquino arrivasse puntuale alla conferenza a cui ha presenziato il presidente dell’ Udc Pier Ferdinando Casini, che ha aperto il suo intervento alzando il braccio destro del candidato, in segno di vittoria e dicendo:”Da un giorno da pecora a giorni da leone” riferendosi al Candidato Sindaco di rientro appunto da Roma dove ha preso parte alla popolare trasmissione di radio 2, condotta da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro, “Un Giorno da Pecora “ appunto. Poi continua dicendo di puntare, come Terzo Polo, l’attenzione su due punti in particolare che lo preoccupano, l’immondizia a Napoli, nota come l’emergenza rifiuti:” L’immondizia a Napoli è una vergogna” e prosegue “ E’ un problema mai risolto anche se qualche anno fa qualcuno è arrivato in questa città promettendo di farla scomparire”. E’ chiara l’ allusione al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi; poi continua ancora:” Questo atroce problema è stato trasformato in motivo di campagna elettorale, invece che applicargli una risoluzione rapida”. Ma la cosa che più preoccupa il Leader dell’ Udc è il “Grande inquinamento delle liste elettorali e le conseguenze delle modalità di acquisizione” e aggiunge “ Utile solamente a raccattare gente ai limiti della legalità, buoni solo a raccattare voti ovunque”. All’intervento di Casini segue quello di Pasquino che punta il dito contro chi a suo tempo non ha commissionariato il Comune di Napoli per non aver iniziato la raccolta differenziata:”Non sono contrario ai termovalorizzatori” incalza Pasquino,” Basta anche solo quello di Acerra che brucia 600mila tonnellate all'anno, se i
cittadini di Napoli e Provincia faranno il 65% di raccolta
differenziata, come previsto dalla legge europea,” Poi come Casini, dice la sua sulle liste inquinate: “ Per liste inquinate intendo non solo quelle contenenti dei veri e propri delinquenti, ma anche quelle che nel loro interno inglobano dei facinorosi bravi solo a fomentare e far si che scoppino rappresaglie, in modo tale poi, da far beneficiare di scorta qualcuno…” e qui una nuova allusione, questa volta al candidato Lettieri. Le ultime battute sono di Casini che parlando di impegno a far si che tutti i cittadini si rechino al voto così che possano essere artefici e partecipi dei cambiamenti di Napoli, dice: “Come Terzo Polo saremo la sorpresa di questa città, senza la moderatezza che rappresentiamo Napoli non potrà andare avanti” poi ripete per l’ ultima volta l’ esortazione al voto, perché l’assenteismo da questi non giova ad una “Napoli Pulita” e non dal punto di vista rifiuti.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©