Politica / Regione

Commenta Stampa

Idea del candidato Sindaco di Napoli per il Terzo Polo

Pasquino: Napoli come Cancun, si al museo del mare


Pasquino: Napoli come Cancun, si al museo del mare
17/04/2011, 09:04

Napoli come Cancun o Alessandria d’Egitto dove sorgono i musei del mare  più belli e visitati del mondo. L'idea è di Raimondo Pasquino, il  candidato Sindaco di Napoli per il Terzo Polo, che si propone di  trasformare il cosiddetto “Impero sommerso” nel Golfo partenopeo in un
Museo di respiro internazionale. “Il rilancio della città – ha spiegato Pasquino – passa prima di tutto  dalla riqualificazione e dalla cura dell’ambiente e la valorizzazione  dei nostri tesori archeologici e marini.  Per lo sviluppo e la tutela  dell’ecosistema marino è necessario attivare un ciclo di bonifica e  disinquinamento delle acque, nonché promuovere un’importante e  prestigiosa iniziativa culturale, che rilanci anche all’estero
l’immagine del mare di Napoli attraverso i  suoi tesori come Baia,  Miseno e Pozzuoli. Un museo all’aperto ma anche un percorso sottomarino   nelle acque del Golfo restituirebbe a Napoli il suo bene più prezioso,  il mare sul modello di città come Cancun e Alessandria d’Egitto.” L'idea è già stata sperimentata e potrebbe mettere al riparo le  preziose risorse marine e archeologiche  di Napoli, oltre che attirare  turisti di tutto il mondo verso il Golfo di Napoli, considerato uno dei  gioielli della Penisola da non perdere, come riporta Der Standard: “Non  c’è nemmeno da chiedersi perché il Golfo di Napoli sia una delle mete  turistiche più amate da oltre 2000 anni”. “Osservando la baia - continua  il Wall Street Journal - potrete essere d’accordo con i suoi abitanti  che questa è la città più bella del mondo con un tesoro di inestimabile  valore sopra e sotto il Mare.”
Nel mondo i musei del mare stanno avendo successi clamorosi.Il museo
sottomarino di Cancun, immerso nelle acque del Parco nazionale marino di
Isla Mujeres e che ospita ben 750.000 visitatori all’anno, è stato  inaugurato pochi mesi fa e si sta rivelando un grande successo  commerciale. 403 le sculture a grandezza naturale fatte d’argilla,  create dall’artista inglese Jason Decaires Taylor, poste sinora sul  fondale; ma altre, realizzate da artisti locali e internazionali, sono  attese nei prossimi mesi. Lo scorso anno, invece, il governo egiziano ha  stanziato 140 milioni di dollari per la realizzazione di un museo  sottomarino ad Alessandria, che permetterà ai visitatori (stimati 3
milioni l’anno) di ammirare attraverso gallerie e tunnel, i resti del  palazzo imperiale di Cleopatra e del mitico Faro, entrambi inabissati  molti secoli fa.
Per Raimondo Pasquino: “A Cancun i tesori devono inventarseli, noi li  abbiamo già. Se ad Alessandria d’Egitto calcolano 3 milioni di  visitatori all’anno, a Napoli potrebbero essere molti di più”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©