Politica / Regione

Commenta Stampa

Pasquino: “Non parteciperò più ai confronti se non con altri candidati”


Pasquino: “Non parteciperò più ai confronti se non con altri candidati”
11/04/2011, 11:04

“Non parteciperò più ai confronti se non ci saranno gli altri candidati”. È quanto ha affermato Raimondo Pasquino, candidato Sindaco di Napoli per il Terzo Polo (Ld, Api, Fli, Udc),  intervenendo alla conferenza stampa organizzata dall’Udc all’hotel Excelsior. “Abbiamo bisogno di un sindaco autorevole che risponda ai problemi della città”, ha proseguito Pasquino. “Le soluzioni ai problemi non possono non venire dai diversi livelli (nazionale, regionale e comunale). Noi – ha sottolineato Pasquino – dobbiamo avere la capacità di dire che vogliamo governare Napoli con i suoi cittadini. Una città moderna deve avere metodi moderni. Sulla questione rifiuti il candidato del Terzo Polo ha affermato che bisogna “passare dalla tassa alla tariffa e dare la premialità ai cittadini sulla raccolta differenziata. Cerchiamo – ha aggiunto Pasquino – di dare una soluzione semplice a un problema semplice. Il candidato del Terzo Polo ha sottolineato alcuni problemi di Napoli: dalla manutenzione ordinarie delle strada, al disinquinamento del golfo. “Per recuperare il mare alla città – ha sottolineato Pasquino – bisogna fare in modo che il mare sia balneabile. Ciò non potrà avvenire se i depuratori continueranno a scaricare in mare il percolato”. E su Bagnoli Futura, il candidato sindaco del Terzo Polo ha ricordato che è “l’unico caso in cui chi ha inquinato, l’Italsider, non ha disinquinato. Napoli est è l’area più inquinata nella classificazione nazionale e qualcuno pensa di andarci a mettere un inceneritore. Dobbiamo evitare che la nostra città viva nell’emergenze”. Infine, Pasquino ha sottolineato che “non si possono inglobare nel centro storico anche le residenze post belliche. E che i suoi confini devono coincidere con i 700 ettari riconosciuti dall’Unesco”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©