Politica / Regione

Commenta Stampa

Passariello: "Asl Napoli 2, L’Assessore Santangelo inizia così la campagna elettorale"


Passariello: 'Asl Napoli 2, L’Assessore Santangelo inizia così la campagna elettorale'
16/11/2009, 15:11

NAPOLI - Sono circa 600 i lavoratori – ha evidenziato il consigliere regionale Luciano Passariello, componente della Commissione sanità – che, come da bando regionale, attendono da mesi che sia dia inizio alle procedure di stabilizzazione, per i presidi ospedalieri delle ASL Campane.
In barba a qualsiasi rigor di logica, ed alla stessa legge, l’Assessore alla Sanità, che ricordo essere stata commissariata dal Governo nazionale, apre la mobilità non sul territorio esclusivamente campano, come la legge prevede, ma su quello nazionale
.”
Quello che mi lascia esterefatto – ha proseguito Passariello – è che la richiesta di verifica di personale da altre regioni non nasce per altissime specializzazioni, figure di cui la Campania forse scarseggia, ma la si fa dai semplici infermieri in su. E’ chiarissima la volontà di aprire una nuova stagione di clientela, andando a soddisfare la necessità che la politica di centro sinistra ha sempre manifestato in questi quindici anni, e assecondando un mercato della richiesta di piacere che poi viene trasformata in richiesta di appoggio a questo o a quel candidato. Chiunque capirebbe che l’eventuale ricerca di personale fuori regione dovrebbe avere inizio solo dopo che la stabilizzazione regionale sia terminata, non prima o durante. Questo rischierebbe solo di penalizzare i lavoratori precari della Campania
Oggi stesso, dunque, chiederò – ha concluso Passariello – al Presidente della Commissione regionale Sanità, di bloccare ad horas questo pasticcio e di convocare con la massima urgenza l’Assessore Santangelo in audizione, per spiegarci le ragioni di questa mossa così azzardata. La sanità campana, è a livelli da terzo mondo, e chi ha il dovere di gestirla in nome e per conto dei cittadini, deve smetterla di pensare che ciclicamente si debba passare con il panierino della spesa per rimpinguare così i miseri risultati elettorali del centro sinistra.
Infatti, mancano pochi mesi allo “sfratto” democratico che il centro sinistra subirà in Regione: per questo l’onestà intellettuale ed etica della funzione pubblica siano gli unici principi a cui attenersi, almeno fino alle prossime elezioni
.
Inoltre – conclude – annuncio sin d’ora che martedì 24 novembre sarò, in qualità di componente della Commisione regionale sulla Sanità, in visita presso l’ospedale di Giugliano, a seguito di centinai di denunce che mi arrivano dai cittadini e dai sindacati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©