Politica / Regione

Commenta Stampa

Passariello: Fratelli d’Italia un passo avanti sulle proposte concrete


Passariello: Fratelli d’Italia un passo avanti sulle proposte concrete
05/12/2013, 13:31

NAPOLI - “Fratelli d’Italia è un passo avanti su tutte le proposte che impegnano ed hanno impegnato l’agenda politica nazionale negli ultimi mesi”.
E’ quanto dichiarato in una nota da Luciano Passariello, Capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Regionale della Campania, a margine della decisione della Consulta che ha dichiarato incostituzionale il “Porcellum”.
“Il leader nazionale Giorgia Meloni ha già presentato, nella scorsa legislatura e nuovamente all’indomani delle elezioni, una proposta di modifica dell’attuale legge elettorale per cancellare le liste bloccate, reintrodurre le preferenze, attribuire un premio di maggioranza su base nazionale anche al Senato, introdurre una soglia minima per ottenere il premio di maggioranza. Su questo siamo stati avanguardia, così come su Terra dei Fuochi, dove siamo stati i primi ad indicare, con proposte concrete fatte sia a livello nazionale che a livello regionale, la strada da percorrere: quella di dichiarare il problema “Emergenza Nazionale”, così da impegnare il Governo nel reperimento di un miliardo di euro, secondo noi necessari ad avviare finalmente la fase delle bonifiche. Il tutto si è concretizzato con il Decreto Legge di pochi giorni fa, che stanzia esattamente la cifra da noi richiesta per Terra dei Fuochi. Possiamo sostenere a testa alta di aver avuto un ruolo centrale nello sviluppo positivo di questa questione, da cui passa il futuro della nostra regione”.
“Questo accade – conclude Passariello – perché il nostro partito è formato da una classe dirigente che lavora, che pensa, che propone costantemente soluzioni concrete alle problematiche ed alle istanze che ci provengono dal territorio, su cui siamo presenti ogni giorno. E’ questa la politica che abbiamo scelto di fare, a contatto con i cittadini e con le problematiche reali della nostra terra”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©