Politica / Politica

Commenta Stampa

Il ministro per lo Sviluppo economico intervistato a SkyTg24

Passera: "Fondamentale l'accordo con le parti sociali"

"Di super c'è solo Monti. È lui che ha fatto il miracolo"

Passera: 'Fondamentale l'accordo con le parti sociali'
26/02/2012, 18:02

ROMA - Al centro della sua attenzione ci sono la riforma del mercato del lavoro, gli obiettivi di crescita del Paese e dell’occupazione. Il ministro per lo Sviluppo economico Corrado Passera è stato intervistato da Maria Latella su Sky Tg24 e ha sottolineato come “l’accordo con le parti sociali sulla riforma del mercato del lavoro resta l’obiettivo di tutto il governo. Noi vogliamo modificare in meglio tante fasi del lavoro e bisogna fare di tutto per trovare un accordo con le parti sociali. Non c’è una regia, ma c’è una grande collaborazione”. Il ministro allontana da sé tutte le voci che corrono sul suo futuro politico, dopo le elezioni previste per il 2013. “Non una parola su quello che farò dopo – ha spiegato Passera e all’osservazione della giornalista circa la sua immagine dipinta sui giornali come quella di un supereroe, ha risposto –. Di super c’è solo Monti. È lui che ha fatto il miracolo di ridare credibilità all’Italia. Stiamo lavorando per rimettere in binario il Paese, sarebbe difficile se questo lavoro prendesse connotazioni partitiche”.
Corrado Passera ha ribadito, quindi, l’aspetto tecnico del governo e ha difeso con forza le scelte operate nelle ultime settimane: “Ridurre le esenzioni dell’Imu alla Chiesa è stata una scelta saggia, ragionevole e ben determinata. Ora dovrà essere definita nelle sue componenti. L’importante è che non si penalizzi il vero non profit”. Sempre in materia fiscale, Passera ha sottolineato la parola ‘tesoretto’, quando ha parlato dei fondi provenienti dall’evasione fiscale: “Noi dobbiamo creare un ‘tesoretto’ con la riduzione dell’evasione fiscale, con la revisione delle spese dello Stato, con le cessioni. Dobbiamo creare risorse per favorire il ritorno alla crescita e risolvere problemi che ci sono, intervenendo magari sui redditi troppo bassi o troppo tassati”. Il ministro ha speso alcune parole anche sullo scorporo di Snam Rete Gas da Eni: “Avere un’azienda totalmente dedicata al trasporto per far sì che il gas sia una materia ancora più oggetto di concorrenza, potrebbe portare a un abbassamento dei prezzi. Il gruppo Snam è già ben funzionante e se sarà dedicato ancor più a rendere efficiente e competitivo il mercato del gas, questo potrebbe ridurre alla fine la bolletta per gli italiani”.
Intanto, nella puntata odierna di “In mezz’ora” condotta da Lucia Annunziata su Rai3, l’ex segretario del Pd Walter Veltroni ha confermato l’appoggio del partito al governo Monti: “Il Pd ha mostrato unità come nessun altro nel sostenere questo governo, una scelta coraggiosa premiata dai sondaggi”. Veltroni, però, ha ribadito l’importanza della politica che deve ritornare in campo: “La mia preoccupazione è non consegnare il paese a un nuovo centro con elementi di tecnocrazia”.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©