Politica / Politica

Commenta Stampa

Sbloccati fondi per progetti approvati dal Cipe

Passera: “In arrivo 120 mila posti di lavoro e opere per 100 miliardi”

Un sito seguirà l’avanzamento delle opere pubbliche

Passera: “In arrivo 120 mila posti di lavoro e opere per 100 miliardi”
18/05/2012, 15:05

ROMA – “Saranno sbloccati fondi per infrastrutture per un valore di 100 miliardi di euro nel corso di questo Governo e nuovi posti di lavoro saranno creati". Ad assicurarlo è il ministro dello sviluppo economico e delle infrastrutture, Corrado Passera, presentando alla stampa il sito “Cantieri Italia”.
Un modo, dunque, anche per far girare l’occupazione a sentire il ministro: “Le opere - ha detto Passera nel corso della conferenza stampa - fanno occupazione. Il nostro obiettivo è quello di crescere. Abbiamo calcolato che 27,7 miliardi di opere sbloccate produrranno circa 400mila posti di lavoro, di cui 120mila di nuovi e 280mila stabilizzati. Ora contiamo di tenere un altro Cipe corposo entro la fine di giugno".
Molte opere sono state sbloccate grazie alle norme recentemente introdotte dall'esecutivo per snellire le procedure burocratiche e ridurre i tempi per l'approvazione e la registrazione dei progetti da alcuni mesi a poche settimane.
Alle opere cantierabili tra il 2012 e il 2013, si prevede l'arrivo di altri 24,5 miliardi, di cui circa 6,7 miliardi ancora da reperire. Per quelle canteri abili, invece, tra il 2014 e il 2015 arriveranno altri 50,9 miliardi. In totale saranno investiti nelle opere infrastrutturali circa 103,1 miliardi. “È una cifra molto importante – ha sottolineato Passera - perché rappresenta il 5-6% del Pil e può fare la differenza per la crescita del paese, tenendo conto che non si tratta solo di soldi pubblici, ma anche privati e comunitari”.
Sarà un sito a seguire punto per punto lo stato di avanzamento delle opere pubbliche, l’obiettivo è quello di mettere i cittadini in condizione di seguire e capire dove e come i soldi pubblici vengono impegnati. "Abbiamo deciso di creare un meccanismo molto trasparente – ha detto Passera - precisando che sul sito ci sono ora tutte le opere deliberate dal Cipe con il nuovo governo, ma l'idea è di ricostruire tutte le opere in corso". Nel sito 2, saranno raccolti tutti i progetti approvati dal Cipe fino ad oggi e quelli nei prossimi mesi. Il portale sarà aggiornato ogni tre mesi.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©