Politica / Politica

Commenta Stampa

Patriciello: “Apprezzo la volontà del Presidente del Senato nel promuovere rapporto tra Governo ed Europa”


Patriciello: “Apprezzo la volontà del Presidente del Senato nel promuovere rapporto tra Governo ed Europa”
29/03/2012, 15:03

Un incontro che testimonia la rilevanza e l’importanza del lavoro perpetrato in Europa dagli europarlamentari italiani. Questo è quello che testimonia la visita di questa mattina del Presidente del Senato Renato Schifani a Bruxelles, nella sede del Parlamento Europeo. Nel corso dell’incontro sono stati affrontati i temi della politica italiana ed europea con la consapevolezza che in questa fase parlamentare il Senato è al centro dell’attenzione non solo italiana, visto che proprio da Palazzo Madama partirà l’iter di riforme importanti quali quelle costituzionali, quella elettorale e del lavoro. Il Presidente del Senato ha espresso particolare apprezzamento per ciò che i deputati italiani stanno attuando a livello comunitario, in Parlamento Europeo ed ha sottolineato quanto la sinergia con il Governo italiano sia indispensabile a livello istituzionale per il reale sviluppo non solo del nostro Paese ma di tutta Europa.
“E’ evidente che oggi l’Unione Europea sia protagonista nei Governi nazionali e, da parte del Senato, c’è una crescente attenzione nei confronti delle politiche comunitarie che, dobbiamo esserne consapevoli, condizionano sempre più la vita istituzionale dei parlamenti nazionali – ha affermato l’On. Aldo Patriciello presente all’incontro di questa mattina – ed io sono estremamente grato al Presidente Schifani per aver intercettato, con estrema sensibilità, la necessità di instaurare una serie di rapporti diretti e costruttivi con Bruxelles ed in particolare con noi europarlamentari al fine di rafforzare la posizione dell’Italia in Europa.
Per tale motivo è altrettanto indispensabile - continua Patriciello - che tutte le Istituzioni si interessino alle attività comunitarie soprattutto perché io credo che solo tramite un rapporto diretto si possa garantire al nostro paese una nuova fase di rilancio e sviluppo a fronte soprattutto della credibilità che stiamo acquistando con il Governo Monti; una fiducia testimoniata anche dall’andamento dei mercati. Nel corso dell’incontro si è per questo rappresentato di creare una cabina di regia “tricamerale” con cui deputati, senatori ed europarlamentari possano confrontarsi unitamente con il Ministro per gli Affari Europei, Enzo Moavero Milanesi, sui temi sensibili e sulle priorità dell’Italia”.
Sempre nel corso dell’incontro il Presidente Schifani ha lodato l’approvazione, avvenuta questa mattina nel corso della Sessione plenaria, della creazione di una “Commissione speciale contro la criminalità organizzata, la corruzione e il riciclaggio di denaro”. Schifani ha apprezzato l’iniziativa sottolineando che il problema del crimine organizzato non è più ormai circoscritto a livello regionale ma supera tali confini, come testimoniato da vicende di cronaca nazionale e internazionale, diventando un problema europeo. E’ proprio dall’Europa che bisogna dare un risposta concreta a tale piaga, un primo passo è stato fatto con il voto di oggi. I lavori della Commissione speciale prenderanno il via ad aprile e prima della scadenza del suo mandato, un anno rinnovabile, dovrà valutare l’estensione dell’impatto della criminalità organizzata sull’economia e sulla società dell’UE, nonché proporre le misure adeguate che consentano all’Unione di prevenire e contrastare tali minacce a livello internazionale, europeo e nazionale. Nella tre giorni di incontri istituzionali, infine, il Presidente Schifani incontrerà il presidente del Parlamento Europeo, Martin Schultz, il presidente del Consiglio Europeo, Herman Van Rompuy, il Presidente della Commissione europea, Barroso.


Bruxelles, 29 marzo 2012 Ufficio Stampa On. Aldo Patriciello






Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©