Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Eventi per incrementare i rapporti tra UE e Ungheria

Patriciello, delegazione della Commissione ITRE a Budapest


Patriciello, delegazione della Commissione ITRE a Budapest
28/11/2010, 13:11

Si aprirà domani, a Budapest, la due giorni di riunioni organizzate dalla Commissione Industria Telecomunicazioni Ricerca ed Energia del Parlamento europeo.
Ai lavori prenderà parte, tra gli altri, l’On. Aldo Patriciello che in qualità di Membro della Commissione ITRE volerà, con altri 6 colleghi parlamentari, nella capitale magiara nella serata di oggi.
Tanti gli eventi organizzati tesi ad incrementare i rapporti tra i Paesi membri e il Paese magiaro in un semestre molto delicato in cui l´Ungheria sarà chiamata a presiedere i vertici del Consiglio dell’Unione Europea.
Domani mattina prima dell´inizio degli incontri ufficiali, l´On. Patriciello incontrerà i vertici della Camera di Commercio Italo - Ungherese e quelli dell´Istituto di Commercio estero italiano a Budapest per conoscere ed approfondire eventuali opportunità di investimento per aziende italiane nello Stato magiaro.
"In un mercato mondiale sempre più globalizzato - afferma Patriciello - occorre guardare con fiducia alle opportunità offerte dai nuovi Stati Membri dell´Ue.
L´Ungheria, con i suoi 10 milioni di abitanti, ha attratto più di 60 miliardi di euro in investimenti stranieri dopo la caduta del regime socialista. Ciò significa che l’Ungheria presenta il maggior numero di investimenti stranieri pro capite fra tutti i paesi dell’Est Europa. Inoltre, sempre rispetto a questi ultimi, gli investimenti esteri sono più differenziati settorialmente; sebbene ancora oltre il 50% del totale riguarda operazioni nel settore manifatturiero, la percentuale del settore dei servizi sta crescendo rapidamente negli ultimi anni. Inoltre, tra il 2007 e il 2013  l’Ungheria ha accesso a  finanziamenti per 22,5 miliardi  di euro provenienti  dal due fondi europei:  Strutturale e di Coesione.  Lo scopo di tali fondi è il cofinanziamento, quindi utilizzandoli appieno il flusso di investimenti  che si riverserà nel paese sarà pari ad  una cifra molto superiore, che porterà all’attivazione  di un circolo economico virtuoso."
Al termine degli incontri mattutini l´On. Patriciello insieme ai colleghi parlamentari sarà accolto a pranzo da Tamas Fellegy, Ministro per lo sviluppo nazionale e da Zsolt Nyitrai, Ministro della Comunicazione.
Nel pomeriggio la Delegazione si trasferirà alla raffineria petrolifera di Szászhalombatta, che, in funzione dal 1965, rappresenta uno dei principali impianti a livello europeo con una capacità produttiva di 8,1 milioni di tonnellate all´anno.
I Parlamentari si confronteranno con i manager dell´azienda per valutare lo sviluppo delle nuove generazioni di biodiesel a basso contenuto di bio-etanolo in linea con le disposizioni europee in materia di energia e ambiente.
In serata la Delegazione sarà ospite dei vertici aziendali della MOL (Compagnia ungherese di petrolio e gas) e di Tamás Iván Kovács Sottosegretario di Stato agli affari comunitari e alle relazioni internazionali.
Oggetto del Dinner Debate "L´importanza del Pacchetto delle infrastrutture energetiche per l´Europa centro orientale".
Nella giornata di martedì i Deputati visiteranno l´Istituto europeo di Tecnologia e la Camera dei Deputati Ungherese, prima di rientrare a Bruxelles.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©