Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Patriciello incontra il Ministro della Giustizia, Alfano, a Bruxelles


Patriciello incontra il Ministro della Giustizia, Alfano, a Bruxelles
31/01/2011, 17:01

Riprendono i lavori del Parlamento Europeo. Tanti gli appuntamenti importanti nell’agenda dei deputati. Nella giornata di domani l’On. Aldo Patriciello volerà a Bruxelles dove prenderà parte al pranzo ristretto con il Ministro della Giustizia, Algelino Alfano. Il Guardasigilli sarà ospite gradito nella sede belga della massima istituzione europea per incontrare i deputati e prendere parte ai lavori degli stessi. Prevista per l’occasione una conferenza del gruppo PPE ad oggetto "La dimensione europea della criminalità organizzata alla luce del Trattato di Lisbona". Un momento di incontro e confronto con il Ministro della Giustizia sulle linee da seguire al fine di donare una reale sicurezza all’interno degli stati membri. In quell’occasione sarà presente, tra gli altri, l’On. Joseph DAUL, Presidente del Gruppo PPE. Ma quello con il Ministro Alfano non sarà l’unico appuntamento rilevante. In seno alla Commissione ITRE (Industria, Ricerca ed Energia) è prevista una conferenza dal tema “Applicazione dello Spettro radio. Prospettive di breve e lungo termine”. In merito a questo tema la Commissione europea ha avviato una consultazione sulle priorità strategiche per la politica dello spettro radio nel periodo 2011-2015. L’accesso allo stesso è fondamentale per un’ampia gamma di attività, che vanno dalla telefonia all’emittenza radiotelevisiva, dai trasporti alle applicazioni spaziali. Una sua utilizzazione ottimale garantirebbe anche l’obiettivo europeo dell’accesso universale alla banda larga entro il 2013. “Per permettere ai cittadini delle aree urbane e delle zone rurali di beneficiare dei vantaggi della tecnologia digitale – spiega l’On. Patriciello - è indispensabile garantire loro un accesso allo spettro radio diffuso ed a condizioni eque. Un uso più efficace dello spettro radio può tradursi anche in una spinta per l’economia europea, poiché la diffusione dei servizi senza fili ad alta velocità può favorire la competitività e la crescita”. L’utilizzo dello spettro radio ha una incidenza sulla vita quotidiana dei cittadini e delle imprese. “Vogliamo dar loro l’occasione di esprimersi su come dovrebbe essere assegnato l’accesso a questa risorsa limitata. - conclude l’On. Patriciello - Le loro risposte costituiranno un utile contributo all’elaborazione di una politica europea efficiente in materia”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©