Politica / Politica

Commenta Stampa

“Di altre questioni si discuterà in altri provvedimenti”

Patroni Griffi: “Priorità approvare il ddl”


Patroni Griffi: “Priorità approvare il ddl”
08/10/2012, 14:49

ROMA - “Il sottosegretario Catricalà pone la questione, reale, del rafforzamento della commissione incaricata della prevenzione della corruzione. In questo momento però ritengo che la priorità assoluta sia la conclusione dell'iter parlamentare del ddl”. E’ quanto afferma Filippo Patroni Griffi.

“Ed è per questo che il governo ha presentato un emendamento solo relativo alla repressione della corruzione e, quindi, alla seconda parte del testo. Di altre questioni si avrà modo di discutere in altri provvedimenti”, aggiunge il ministro per la Pubblica amministrazione, riaffermando che la priorità sarà esclusivamente quella di approvare il ddl.

La Civit, commissione indipendente per la valutazione, trasparenza e integrità delle amministrazioni pubbliche, potrà diventare commissario per la lotta alla corruzione inserendo questa modifica nella legge di stabilità. E’ di questa opinione il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Catricalà. “Questa possibilità  permetterà di non rallentare l’iter del ddl anticorruzione”, aggiunge Catricalà.

Intanto, slitta alle ore 18 il termine per la presentazione dei subemendamenti agli emendamenti presentati al Senato dal ministro della Giustizia, Paola Severino, al ddl anticorruzione giovedì scorso. 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©