Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Il periodo peggiore è superato adesso guardiamo avanti"

Patto Monti-Merkel: "Ripartiamo dal lavoro"

Incontro a Palazzo Chigi nel pomeriggio

Patto Monti-Merkel: 'Ripartiamo dal lavoro'
13/03/2012, 20:03

ROMA – Buona la terza. Dopo due rinvii alla fine la cancelliera tedesca Angela Merkel è riuscita con una visita lampo ad incontrare il premier Mario Monti. Dopo l'incontro a Palazzo Chigi, Mario Monti e la cancelliera tedesca si sono presentati alle telecamere e ai cronisti che erano in attesa. Il presidente del Consiglio introduce ricordando i primi incontri con il leader tedesco e "le relazioni bilaterali Italia-Germania, di grande e consolidata qualità". "Conosco Angela Merkel da molti anni e da qualche mese ho il piacere di cooperare con la cancelliera su tematiche europee e internazionali". “La cancelliera Merkel ha assicurato – ha proseguito Monti -un dialogo aperto, molto concreto che ha consentito di combinare efficacemente i nostri rispettivi punti di vista ed esercitare un ruolo rilevante nei confronti delle dinamiche europee”. “Confido - sottolinea Monti - che possiamo continuare così”. 
La Merkel invece a margine dell’incontro con il premier italiano ha sottolineato: “L'Europa ha fatto un bel pezzo di strada ma ancora non siamo in cima. Nei prossimi anni ci saranno altre montagne da superare. Dovremo di nuovo agire. Non potremo mai dire ce l'abbiamo fatta. Ogni paese dovrà sforzarsi”. «Da alcuni anni, non troppi, dobbiamo rispondere alla domanda che ci fa il mondo su come vogliamo che l'Europa sia». «Noi - aggiunge Angela Merkel - ci sentiamo obbligati verso l'Europa, verso ciascuno degli stati membri, come abbiamo fatto con la Grecia. Ognuno deve fare i propri compiti: dobbiamo rafforzare il mercato interno ma ci sono altri ambiti in cui gli stati devono agire da soli coordinandosi, come nel caso del fiscal compact e l'innovazione».
 «Dobbiamo Portare avanti il lavoro iniziato per l'Europa futura. L'Italia e la Germania sono molto legate: il nostro lavoro su crescita e occupazione va avanti perchè vogliamo raggiungere obiettivi mirati. Dobbiamo dare a tutti una possibilità di lavoro». 
La «crisi dell'euro ci ha portato davanti agli occhi le nostre debolezze, i nostri punti deboli». Ha poi concluso il suo intervento la cancelliera tedesca Angela Merkel al termine dell'incontro con il premier Mario Monti.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©