Politica / Regione

Commenta Stampa

PD Campania: "disinnescare Bomba ecologica a Poggiomarino"


PD Campania: 'disinnescare Bomba ecologica a Poggiomarino'
29/09/2012, 12:39

Ieri Venerdì 28 settembre una Delegazione Istuzionale del PD composta dai parlamentari Teresa Armato e Luisa Bossa e dai consiglieri regionali antonio Amato ha compiuto una visita alle grandi vasche di raccolta di acque piovane "Fornillo" e "Pianillo " che si trovano a monte del comune sul versante vesuviano.
La situazione è molto seria e preoccupante.
Si tratta di una vera e propria bomba ecologica che insiste su un area densamnete popolata,ricca di coltivazioni e attività,con pesanti conseguenze per la salute e l'inquinamento del Sarno e del mare.
Infatti si tratta di due vasche in cui continuano ad affluire ,di fatto ,reflui di ogni genere e in cui si vedono sovrapposti decine di sversamenti abusivi di rifiuti solidi e materiali di ogni tipo.
Questo determina una tracimazione continua di acque sporche verso le campagne,cattivi odori e in occasioni di piogge consistenti allagamenti delle strade e dei terreni con acque sporche e contaminate.
Il commissariato per l'emergenza Sarno ha preso più volte impegno di terminare i lavori di collettamento e allacciamento al depuratore di sant'antonio abate dei Comuni di San Giuseppe vesuviano,Terzigno e Poggiomarino per poi svuotare le vasche e rimuovere fangi e detriti e separare le acque piovane dagli scarichi fognari.
Purtroppo le scadenze fissate per Luglio e poi Ottobre non sono state rispettate.
Il nuovo commissario Cioffi,nell'incontro avuto con la delegazione parlamentare del Pd Lunedì scorso è stato molto incerto sui tempi.
Dopo la visita la delegazione ha incontrato il Sindaco Leo Annunziata e l'AMministrazione comunale e i rappresentanti di numerose associazioni e di diversi comitati.
Il Sindaco ha ribadito la necessità vitale per tutta la comunità di risolvere questo annoso problema e ribadito che Lunedì vi sarà un consiglio comunale straordinario.
Antonio Amato ha ricordato il lavoro del Gruppo regionale e della commissione da lui presieduta per venire a capo di questa vicenda e i passi in avanti fatti almeno per individuare le responsabilità autorizzative e operative annunciando di aver chiesto una relazione dettagliata al nuovo commissario in modo da poter contribuire a fare chiarezza sulle difficoltà realizzative e finanziarie dei lavori in corso.

L'On.LUisa Bossa sottolneando la gravità della situazione ha evidenziato l'urgenza di un intervento dei parlamentari presso le autorità di Governo e la magistratura per arginare i fenomeni di sversamento abusivo.
La Sen.Teresa Armato ha valorizzato la mobilitazione e il lavoro costante dell'Amministrazione comunale e concordato sulla necessità di produrre atti parlamentari efficaci che sollecitino un impegno più stringente del Commissariato e della Regione per lo svuotamento delle vasche e la conclusione delle reti fognarie e per eliminare la massa di rifiuti abbandonati che si sono accumulati ai bordi e lungo le strade di accesso.
Inoltre ha ribadito la necessità che Governo e parlamento riflettano su norme più dure contro i reati ambientali e in particolare l'abbandono e il rilascio di rifiuti solidi o di sversamenti abusivi nei canali e nel mare.
Il circolo Pd e le associazioni presenti(amici del sarno,legambiente,terrama3000,rete faro del Sarno) hanno ricordato il collegamento di questa questione con altre battaglie:il miglioramento della sicurezza idrogeologica del versante vesuviano del bacino del Sarno,la valorizzazione degli scavi di Longola,la cura del territorio e della sostenibilità ambientale.IL Pd,alla luce anche della visita, conferma il suo di lavoro costante per disinnescare questa bomba ecologica nel cuore della Campania Napoli 29 Settembre 2021

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©