Politica / Regione

Commenta Stampa

In Provincia l'opposizione si dimostra preoccupata

Pd e Idv: "L'amministrazione di Cesaro è immobile"


.

Pd e Idv: 'L'amministrazione di Cesaro è immobile'
26/11/2009, 13:11

NAPOLI - Il governo provinciale di centro destra è immobile: ad affermarlo è il Pd, in una conferenza indetta dai capigruppo al consiglio provinciale tenutasi presso il consiglio di Santa Maria la Nova. L'opposizione snocciola numeri imbarazzanti: solo sei riunioni di consiglio in sei mesi, di cui una per l'insediamento, una andata deserta e quattro tenute in vita dalle minoranze (altrimenti non si sarebbe raggiunto il numero legale di partecipanti). Il Pd è deluso dal modo in cui, osservano, Cesaro trascura l'amministrazione di Piazza Matteotti, visto il suo impegno part-time il lunedì ed il venerdì, dato che è anche un parlamentare. Il centrodestra, afferma il Pd,dopo 15 anni di assenza dal governo delle istituzioni campane, sembrava volesse invertire la tendenza, ed aveva promesso grandi cose in campagna elettorale.
Niente di tutto ciò è stato fatto, l'ente Provincia non è governato, gli atti afferenti alla programmazione sono pochissimi: il Pd si dichiara, concludono, seriamente preoccupato per il futuro dell'Istituzione.

IDV SI UNISCE ALLE CRITICHE - Alle dichiarazione del centro sinistra si aggiungono quelle di Idv, che, attraverso il suo capogruppo Pd in Regione, Giovanni Palomba, fa sapere che: "C'è un centro destra in difficoltà e ci sono le elezioni regionali alle porte. In queste condizioni meno si amministra, meno si creano frizioni, soprattutto con l'Udc". Palomba incalza ed attacca l'operato di Cesaro, i termini sono molto simili a quelli usati dal Pd: "C'è un immobilismo che dura ormai dal momento dell'insediamento della nuova giunta. Finora abbiamo avuto solo sei assemblee, nelle quali gli unici atti importanti sono stati la dismissione di rami secchi di società partecipate e la ricapitalizzazione del Consorzio Trasporti per 12 milioni di euro".

Parole forti, dunque, un immobilismo imbarazzante per chi è stato eletto solamente sei mesi fa: tutto ciò è ingiustificabile, attacca il Pd.

Commenta Stampa
di Davide Schiavon
Riproduzione riservata ©