Politica / Politica

Commenta Stampa

L'ex esponente Dc in polemica con Bersani

Pd, lo strappo di Fioroni: "No a coppie gay, o mi candido"


Pd, lo strappo di Fioroni: 'No a coppie gay, o mi candido'
12/06/2012, 13:06

ROMA - Le coppie omosessuali scandalizzano Giuseppe Fioroni, che  è pronto a candidarsi alle primarie se Pier Luigi Bersani dovesse fare di una legge sulle unioni omosessuali una delle priorità programmatiche del Pd. “Io mi aspetto primarie di programma. Di contenuti. E mi auguro che i grandi temi possano essere raccolti da Bersani. Che sia lui a declinare lavoro, crescita, giovani e famiglia. Lui a gettare la basi per un patto di governo riformisti-moderati. Perché se non c'è lui, ci dovrà essere qualcun altro capace di metterli in agenda”, ha avvertito l'ex ministro in un’intervista ad Avvenire.
Il riferimento è al Bologna Pride, durante il quale il segretario del Pd ha inviato un messaggio di apertura verso le coppie omosessuali: per Bersani ci vuole una “legge che faccia uscire dal far west le convivenze stabili tra omosessuali, conferendo loro dignità sociale e presidio giuridico”. Per Fioroni, il Pd deve darsi altre priorità: prime fra tutte la famiglia tradizionale e i giovani. "Tutti dovrebbero cogliere i drammi legati a questo momento così complicato. Le persone che incontro non mi chiedono di coppie gay e di testamento biologico”, afferma sicuro Fioroni. “Io ho sempre avuto una posizione chiara e continuerò ad averla – afferma l’ex esponente della Democrazia Cristiana - Ho sempre detto i miei 'sì' e i miei 'no' e continuerò a farlo. Senza timore di essere messo alla porta e consapevole di non essere solo".

Commenta Stampa
di Gaia Bozza
Riproduzione riservata ©