Politica / Politica

Commenta Stampa

Ex rottamatore diserta presentazione di “Fare il Pd”Oggi è u

Pd, Renzi: “Se uno si vuole candidare non deve chiedere il permesso a D’Alema”


Pd, Renzi: “Se uno si vuole candidare non deve chiedere il permesso a D’Alema”
04/07/2013, 21:39

Oggi è un grande giorno per il Pd che ha indetto una riunione per presentare il documento “dei bersaniani” 'Fare il Pd', in occasione del congresso. Grandi assenti sono stati proprio i sostenitori di Renzi che hanno preferito disertare l’incontro, insieme all’ex rottamatore e sindaco di Firenze Matteo Renzi.
“Qui non nasce nessun correntone, questa è una idiozia. Non so chi l'abbia scritto". Lo ha dichiarato, un po’ infastidito, Massimo D’AlemaPoi, al termine della riunione di presentazione del progetto che poi ha attaccato il primo cittadino di Firenze, accusandolo di voler fare la vittima: "Credo che giochi un po' a fare la vittima. Secondo me sbaglia, dovrebbe essere qui".
Non si è però fatta attendere la replica dell’ex rottamatore che intervistato dal tg5 ha dichiarato: "Se uno si candida o no non è che chiede il permesso a D'Alema. Si può fare anche senza di lui".
"L'assemblea di oggi del Pd - ha dichiarato ancora - era una assemblea di una corrente del Pd che ha deciso di passare un pomeriggio a discutere non del Pd, legittimo. Ma pensare che questi signori autorevoli, che hanno fatto tante cose nel passato, passino il pomeriggio anziché a lavorare a discutere delle mosse di Renzi...mi sento spaesato".

"Io non vorrei fare il piccione”, ha dichiarato il sindaco. "Vorrei che il Pd non fosse fatto di correnti ma di idee e che passi il tempo non a discutere di come ci organizziamo ma di quello che l'Italia chiede", ha aggiunto infine. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©