Politica / Parlamento

Commenta Stampa

PD: Rutelli scalpita, "Appoggiamo Franceschini, ma se fa quallo che vogliamo noi"


PD: Rutelli scalpita, 'Appoggiamo Franceschini, ma se fa quallo che vogliamo noi'
04/07/2009, 16:07

Francesco Rutelli, leader del gruppo "Liberi Democratici", che rappresenta la corrente dei teodem all'interno del PD, vuole le mani libere. "Ritiriamo la candidatura ipotizzata dalla Lanzillotta e sosterremo l''elezione di Franceschini alla segreteria del partito, ma alle nostre condizioni" ha detto. E sulla stessa falsariga gli appartenenti alla sua corrente: "Non sarà un appoggio a scatola chiusa", specifica Paolo Gentiloni.
Anche la candidatura di Ignazio Marino, terzo incomodo nella lotta tra Franceschini e Bersani, è visto come una scelta pericolosa. Il perchè lo specifica Mario Adornato: "Ignazio Marino è una degnissima persona. Peccato che dietro di lui ci sia Bettini, un puparo che non rispetto".
In ogni caso c'è da notare alcune cose. Innanzitutto che questa volta vedremo un confronto vero, almeno tra Franceschini e Bersani; poi che c'è da augurarsi che questo clima teso non favorisca una spaccatura, tra il centro e la sinistra del partito. E terza cosa: che differenza tra un congresso di partito vero e le pantomime organizzate da Berlusconi negli ultimi 15 anni, dove non c'era alcuna eleizone, non c'era alcun confronto, non c'era niente se non il padrone, la sua corte di leccapiedi e tante persone ad applaudire.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©