Politica / Politica

Commenta Stampa

Presentati una serie di emendamenti in proposito

Pd: taglio per le pensioni d'oro, più soldi a quelle più basse


Pd: taglio per le pensioni d'oro, più soldi a quelle più basse
08/11/2013, 18:05

ROMA - A sole 24 ore dalla scadenza dei termini per la presentazione degli emendamenti alla legge di stabilità, il Pd presenta un pacchetto di modifiche per tutelare le fasce più deboli. Le modifiche prevedono un contributo di solidarietà per le pensioni oltre i 90 mila euro annui del 5%; con le risorse così ottenute si otterrebbe una cancellazione della deindicizzazione delle pensioni tra i 1500 e i 3000 euro al mese, in modo da dare più soldi a coloro che stanno in questa fascia. 
C'è anche un emendamento che prevede che coloro che hanno 62 anni e che stanno per andare in pensione nel 2014 potranno farlo con le norme antecedenti la riforma Fornero. C'è anche una norma pro-esodati: poichè sono stanziati più soldi rispetto alle persone che si trovano realmente in questa situazione, si aprirebbe lo spazio per la copertura di almeno altre 1000 persone. E' stato anche deciso di ridurre la platea di coloro che potranno avere vantaggi dal cuneo fiscale (non più al di sotto dei 55 mila euro, ma al di sotto dei 28 mila), mentre per il 2015 e il 2016 la copertura arriverà da una clausola che prevede di indirizzare sul cuneo fiscale tutti i proventi derivanti dal recupero dell'evasione fiscale. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©