Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Incontro di due ore questa mattina

Pdl: c'è l'accordo tra Berlusconi e Fini per tagliare i processi


Pdl: c'è l'accordo tra Berlusconi e Fini per tagliare i processi
10/11/2009, 13:11

ROMA - E' durato due ore l'incontro di questa mattina tra il Presidente del Consigli Silvio Berlusconi e il Presidente della Camera Gianfranco Fini. All'ordine del giorno, quali leggi approvare per impedire che vengano fatti i processi contro Berlusconi; in particolare quello che vede come coimputato l'avvocato inglese David Mills. Alla fine Berlusconi ha commentato l'incontro dicendo che "è andato tuto bene".
Invece Gianfranco Fini, dopo l'incontro, è andato a Sky TG24, dove - durante l'intervista che ha rilasciato - ha affermato che ci sarà un disegno di legge, che verrà depositato in Parlamento nei prossimi giorni, nel quale verranno stabiliti tempi certi per la prescrizione dei processi; non la cosiddetta "prescrizione breve", però.
Attualmente c'è una legge, il cui promotore è l'avvocato Ghedini - difensore penalista di Berlusconi e Sottosegretario al Ministero dela Giustizia - che affronta il problema. Il disegno di legge prevede un tempo massimo di 3 anni per il primo grado, 2 per il secondo e 1 per il terzo. Totale 6 anni. Il provvedimento prevederebbe l'applicazione di questo provvedimento a tutti i processi che sono in primo grado.
Due piccoli dettagli tecnici per chi non conosce il mondo giustizia. Il primo è che attualmente noi abbiamo già una prescrizione a data certa: si prende il massimo edittale del reato e si aumenta di un quarto. Quella è la prescrizione. Per esempio, se io vengo processato per un reato che prevede una pena massima di 4 anni, la prescrizione sono 5 anni. Però, prendiamo un esempio: un uomo stupra una minorenne. Pena massima, 14 anni; prescrizione quasi 18 anni. Con questa legge la prescrizione scenderebbe a 6 anni. Quindi ci sarebbe una aministia di massa, dato anche il fatto che il tempo medio dei processi è di 7 anni e mezzo.
Il secondo dettaglio è che guarda caso il processo Mills, per Berlusconi, è fermo in primo grado, grazie al lodo Afano, che ha bloccato il processo per oltre un anno, in attesa del responso di incostituzionalità della Corte Costituzionale. Quindi queste regola varrebbe anche per questo lato del processo Berlusconi-Mills, che finirebbe in grande anticipo in prescrizione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©